• Mondo Fuori

  • Giornata Mondiale del Rifugiato 2019- Viaggi e Diritti, in tempo di pace e di guerra

    Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • 15 Marzo Climate Strike. Gli studenti del mondo manifestano per clima e ambiente

    Fridays for Future- giovani alla riscossa- Appello disperato agli "adulti" Agite subito per questa nostra Terra! “Our house is on fire, I am here to say our house is on fire."

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

  • 19 Luglio -Luci che non si spengono

  • LIBERA-100 passi e oltre verso…

    21 Marzo a Padova XXIV giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • Io sto con Emercency

    sempre più guerre, sempre più vittime, Per fortuna che c'è Emercency.

  • 2 Giugno 2019-Festa della Repubblica Italiana

  • Amo l’Europa e il 26 Maggio VOTO.

  • 1° Maggio, su coraggio! Io ti amo…

    Alto e basso.Guttuso e Tozzi. Tempo di contaminazioni...

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

  • Marzo-Diritti delle Donne. Una lotta continua…

    Il racconto dell'ancella di M.Atwood-Giochi di potere sul corpo delle donne

    Per il ritiro del DDL Pillon e la riaffermazione della libertà di scelta degli "Italiani", uomini e donne liberi. Margaret Atwood-Il Racconto dell'Ancella: " In un’America reduce da una catastrofe ecologica, che ha falciato gran parte della popolazione e messo in forse la stessa sopravvivenza della specie, un gruppo di fanatici religiosi ha fondato uno stato totalitario, Galaad, riducendo in completa schiavitù le donne. I rapporti umani, sociali, culturali sono stati aboliti: unico supremo fine è la procreazione. Attraverso il diario segreto della giovane “ancella” Difred, si delinea l’inquietante profilo di un mondo futuro ma non troppo, già presente in embrione nella società degli anni Ottanta...apri il link all'immagine per continuare

  • 25 Aprile 2019- Festa della Liberazione dal nazifascismo

    La Storia che mi piace...Fiori di Aprile nel giardino d'Italia liberato

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA-un diritto per tutti!

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria per continuare a ricordare, andando avanti

    “Despite everything, life is full of beauty and meaning.” ― Etti Hillesum, Lettres De Westerbork

  • 8 Marzo 2018-Donne insieme con determinazione e speranza

  • 10 Dicembre 1948 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

    Restare umani è un diritto-dovere. Dopo 70 anni, a che punto siamo?

  • 20 Novembre2017- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • Follow Affascinailtuocuore on WordPress.com
  • vi aspetto qui

  • copyright foto

    La maggior parte delle foto inserite negli articoli provengono dalla Rete e sono pertanto da considerarsi di dominio pubblico. Tuttavia, gli autori o i soggetti coinvolti, possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: affascinailtuocuore@gmail.com

P.Giordano-LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI. Le fragili forze e il fascino dei numeri primi

Giordano_lasolitudinedeinumeriprimi

“Giordano stupisce per la maturità della scrittura e per la straordinaria capacità di descrivere le emozioni, le incertezze, i dubbi e le paure dei suoi personaggi”.

Le Monde

È  tutto assolutamente condivisibile, anche lo stupore per la maturità stilistica dell’esordiente Giordano. Ma  in letteratura i miracoli accadono e spesso, per fortuna.

La storia di Alice e Mattia diventa un viaggio di formazione “senza rete”, dall’infanzia all’età adulta,  nonostante i due abbiano una famiglia alle spalle  e vivano in un relativo benessere materiale  e in una società “normale”.

angelo nella neveE tuttavia la loro vita viene segnata da due eventi cruciali vissuti da bambini: la caduta di Alice in montagna, con conseguenze  tragiche, sia sul fisico che sulla sua psiche e la scomparsa della fragile sorellina gemella di Mattia, in un parco pubblico, a causa di una  decisione disperata del bambino.

Entrambi sono sovraccaricati di aspettative e responsabilità da parte dei rispettivi genitori, sostanzialmente frustrati dalla loro vita e dalle loro incapacità e fragilità.

Ma la vita va avanti, faticosamente e inesorabilmente: la scuola, i compagni, la solitudine, le genialità, le esperienze di crescita, vissute in malo modo, il lavoro.

numeri Alice  sviluppa problemi di  relazione e precipita nell’anoressia, Mattia si rifugia sempre di più nel mondo  dell’astrazione numerica e dell’autolesionismo. È un genio della matematica, un “cervello in fuga” verso le lande nordiche, che non si lasciano sfuggire questo gioiello. Ma la sua è una fuga speciale, non da un paese che non sa riconoscere le sue qualità professionali e valorizzarle, ma da se stesso  e dalle decisoni importanti da prendere per la sua vita affettiva.

old camera

Alice si rifugia nella fotografia, che diventa il suo lavoro e il suo osservatorio privilegiato  per coltivare uno sguardo personale   sul mondo  e sulle persone.

L’amore tenta disperatamente  di entrare nella vita di Alice e di Mattia, forzando  le barriere della solitudine e  della paura, ma i due giovani si rivelano  troppo fragili per accettarlo. L’amore, in fondo li accomuna e li divide allo stesso tempo, come  numeri primi che procedono uno accanto all’altro, senza mai riuscire ad incontarsi. Questo è il loro destino.

Anche  il cibo fa la sua parte in questa storia complicata, come accade durante la cena a casa di Fabio, giovane medico  innamorato di Alice. L’evento è  tragico e grottesco allo stesso tempo. Sembra di essere in un mondo fantastico  quasi  da Alice nel paese delle meraviglie (o degli orrori…)

Un romanzo molto bello, che davvero  colpisce per la sua perfezione di struttura, per la profondità  dell’ispirazione e del linguaggio. Si  fa leggere quasi in un soffio. Commuove lo smarrimento emotivo di Mattia e Alice. Gli altri personaggi sono  semplice contorno.

L’omonimo  film di Saverio Costanzo, del 2010, lascia un senso di  tragedia totale, senza  via d’uscita.  Il libro narra, invece, una storia  sfaccettata e  illuminante, la cui logica porta a  conclusioni conseguenti.

Una giovanissima  voce critica dal mondo della scuola e dei commenti YouTube dice:

Ho sedici anni e ho letto il libro per la scuola…Sinceramente, non è scritto male, ma non penso che sia adatto leggere una roba del genere per dei ragazzi della mia età che hanno già i propri problemi di cui occuparsi…Più che “la solitudine dei numeri primi” avrebbe dovuto chiamarsi “suicidarsi in dieci lezioni”…Yayoi Chan

Il film non l’ho visto ma sembra ancora peggio -_-

Forse tra qualche anno  cambierai idea?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: