• Follow Affascinailtuocuore on WordPress.com
  • Mondo Fuori

  • 5 Ottobre 2020-Giornata UNESCO dedicata agli Isegnanti

  • 3 Ottobre 2013-3 Ottobre 2020 Ricordare, accogliere, progettare il futuro

    more

    Il 3 ottobre è diventato giornata della memoria e dell'accoglienza, una data in cui si ricordano le vittime del naufragio di Lampedusa e tutti i migranti che hanno perso la vita nel tentativo di arrivare in Italia, la porta dell'Europa.

  • Giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2020- Viaggi e Diritti, in tempo di pace e di guerra. Ancora morti, tanti. Troppi!

    Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

  • 23 Maggio-19 Luglio -Luci che non si spengono…

  • 10 Maggio 2020-Festa della Mamma

    dalla vita di una grande mamma...

  • 2 Giugno 2020-Festa della Repubblica Italiana

    Ossimori festosi: ferita, disorientata, fragile, eppure resiliente, meravigliosa e forte. La nostra Repubblica.

  • Amo l’Europa

  • 1° Maggio 2020-Coraggio!

    R.Guttuso-Portella delle Ginestre

  • 25 Aprile 2020- Festa della Liberazione dal nazifascismo

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

  • LIBERA-100 passi e oltre verso…

    21 Marzo a Padova XXIV giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  • Io sto con Emercency

    Guerre, Epidemie, Vite umane falcidiate... Per nostra fortuna c'è Emercency.

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • 8 Marzo 2020-Donne insieme con determinazione e speranza

    a mia madre-click&read
  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA-un diritto per tutti!

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • 25 Novembre-Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

    Il racconto dell'ancella di M.Atwood-Giochi di potere sul corpo delle donne

    RISPETTO E PREVENZIONE

  • BREXIT- L’ora è scoccata

    Sentimenti contrastanti accompagnano questo momento. Il mio cuore è lì, Oltremanica. E sento come uno strappo, un'ulteriore barriera tra me e i miei affetti. Ho bisogno di tempo e di freddezza per rielaborare il significato di questo evento .

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria per continuare a ricordare, andando avanti

  • 15 Marzo Climate Strike. Gli studenti del mondo manifestano per clima e ambiente

    Fridays for Future- giovani alla riscossa- Appello disperato agli "adulti" Agite subito per questa nostra Terra! “Our house is on fire, I am here to say our house is on fire."

  • 10 Dicembre 1948 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

    Restare umani è un diritto-dovere. Dopo 70 anni, a che punto siamo?

  • 20 Novembre2020- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • copyright foto

    La maggior parte delle foto inserite negli articoli provengono dalla Rete e sono pertanto da considerarsi di dominio pubblico. Tuttavia, gli autori o i soggetti coinvolti, possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: affascinailtuocuore@gmail.com
  • Disclaimer

    I contenuti del blog sono un’esclusiva di Affascinailtuocuore.  È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma, senza  autorizzazione dell’autrice.

    Contenuti di altri autori sono debitamente individuati con tutti i riferimenti necessari.

Ricordo di uno scrittore molto amato-C.R. Zafón-LE LUCI DI SETTEMBRE su angeli demoniaci, isole incantate, innocenza e colpa.

zafon luci di sett

 

La trama in pillole…(in-utile sintesi dalla quarta di copertina…)  

Durante l’estate del 1937 Simone Sauvelle, rimasta all’improvviso vedova, abbandona Parigi assieme ai figli, Irene e Dorian, e si trasferisce in un piccolo paese sulla costa per sfuggire agli ingenti debiti accumulati dal marito. Trova lavoro come governante per il facoltoso fabbricante di giocattoli Lazarus Jann in una gigantesca magione chiamata Cravenmoore, dove l’uomo vive con la moglie malata. Tutto sembra andare per il meglio… Lazarus si dimostra un uomo gradevole, tratta con riguardo Simone e i figli, a cui mostra gli strani esseri meccanici che ha creato – e che sembrano avere vita propria – mentre Irene si innamora di Ismael, il cugino di Hannah, la cuoca della casa. Ma eventi macabri e strane apparizioni sconvolgono l’armonia di Cravenmoore: spetterà a Irene e Ismael lottare contro un nemico invisibile  e svelare l’oscuro segreto che avvolge la fabbrica dei giocattoli, un enigma che li trascinerà nella più emozionante delle avventure in un mondo labirintico di luci e ombre.

Un tuffo  nella storia…

 

1 mont st Michel

Mont St Michel-Maree in Normandia

Ho sempre pensato, sin dal primo momento che l’ho visto, che Mont St Michel fosse un posto magico! Originale, vero? L’impressione che mi ha lasciato, in quel breve viaggio di scoperta di qualche anno fa, l’ho ritrovata, in qualche forma, nel libro di Zafón.

Quel suo apparire e scomparire regolare, in mezzo alle acque per effetto della marea, da un senso di  morte e rinascita continua. Luogo ideale  per ambientare una storia come questa.  Massimo Carloni (Thriller Magazine)  precisa alcuni aspetti relativi al setting:  

Ambientata nel 1937 in un paesino di una Normandia un po’ fiabesca (Baia Azzurra, Baia Nera, Grotta dei Pipistrelli: uniche località riconoscibili sono, appena citate, la lontana La Rochelle, peraltro non normanna, e la più vicina Mont-Saint-Michel”

Le Luci di Settembre, dominato da  tanta passione tormentata  e altrettanti sentimenti  innocenti, esercita un fascino  notevole  sui lettori  adolescenti, ma anche su quelli adulti  e più smaliziati,  con i suoi angeli demoniaci dagli occhi di gemma, con le  storie di amore e morte, con l’isola incantata e la gita al faro che non può non evocare Virgina Woolf e la sua To the Lighthouse. Con Ombre malefiche e inquietanti…

 Il mondo magico e immaginifico dei  giocattoli diventa  il luogo dei mostri, degli incubi interiori. il Doppelganger che alberga in ciascuno di noi, regna sovrano in questo romanzo. C’è un giovane Dorian, inconsapevole bambino guidato da sentimenti innocenti, che richiama nel nome  il Dorian Gray di Oscar  Wilde, ben più tormentato  e oscuro. Innocenza e colpa, amore adolescenziale e amore maturo, estremo.

Quanta “tradizione letteraria” in questo libro!

Il fuoco  che tutto avvolge, distrugge, purifica…

Il mare, eterno  fascinoso  tema, solcato dalla barca a vela con un fantastico nocchiero, Ismael, che tutto governa, nonostante la giovane età.

Le grotte, mito millenario e gli uccelli notturni, mostri naturali.

Tutti gli ingredienti creano una miscela dal gusto gradevole. Anche in questo romanzo, come in Il profumo delle foglie di limone di Sanchez,(qui la mia recensione)  

“Nulla è come sembra”

Lo pensa Julian, lo dice Lazarus con voce dolce e misteriosa.

Riappare anche Parigi, città natale del bambino  che ha sofferto nella sua infanzia, con  la rievocazione di atmosfere  alla Victor Hugo. Lazarus è  cresciuto nel quartiere oscuro di Les Gobelins!

 Libro per ragazzi affascinati da mostri di varia natura. Libro per adulti in lotta continua tra le varie anime del sé.

 Buona la tensione narrativa, specialmente nella rincorsa frenetica dei due innamorati, Irene e Dorian, da parte dell’angelo-demone  e l’attesa tragica, tra la vita e la morte, che la notte passi  e la marea si  ritiri.

Eduardo con loro direbbe

“adda passà a’ nuttata!”

2 Giugno 2020-La Repubblica Italiana in Festa controllata-Da qualche anno si festeggia al ritmo costante della crisi…

2Giugno 2013

2 Giugno 2020 Ripercorrendo  i post sulla Festa della Repubblica degli  ultimi anni  noto una costante: il concetto di crisi. Superata, da superare, incombente. Mai come quest’anno la crisi ci ha colpito duramente, nel corpo e nello spirito, individualmente e come collettività.

Il Covid19 ci ha stroncato ed ora ci obbliga a riannodare le fila e, come  tanti burattini, a rimetterci in piedi al più presto. In un modo o nell’altro. E non sento il bisogno di aggiungere parole.

Sento comunque il bisogno di continuare a festeggiare questa ricorrenza, oggi più che mai. Stiamo rischiando di  vederla ferita profondamente e dunque abbiamo bisogno  di tutte le nostre risorse per proteggerla, nutrirla, celebrarla. 

la nuvola Italia


2 Giugno 2018– A distanza di cinque anni dalla prima stesura del post, il “verso” è cambiato? Eccome!

In meglio, in peggio, sono tra quelle Italiane molto confuse da ciò che sta accadendo in questi anni. Di una cosa sono certa però: non abbassare mai la guardia rispetto ai valori Costituenti, al senso di dignità che come persone dobbiamo continuare a coltivare e preservare. Ho comunque una speranza: l’energia dei giovani ci spingerà verso un futuro migliore; la saggezza dei meno giovani li sosterrà nel percorso accidentato. troppo ottimista? Voglio esserlo.

Un auspicio per la nuova legislatura? che l’opposizione  faccia il suo dovere. Che i governanti riflettano bene prima di assumere provvedimenti sbagliati se non pericolosi. Non aggiungo altro.

nasce la Repubblica Italiana

 

 


2 Giugno 2016A distanza di 3 anni dalla prima stesura del post, il “verso” è cambiato?

Comunque, per un verso o per l’altro…

Auguri Italia!

Ne hai tanto bisogno! ne abbiamo tanto bisogno noi Italiani, un po’ confusi, un po’ orgogliosi, un po’ distratti un po’, un pò, un pò…

Ma soprattutto tanti auguri a te Patty, che sei venuta al mondo in una giornata così speciale,  qualche anno fa, lottando sin dall’inizio, con ferocia,  per farti spazio in questa realtà così  complicata. Auguri  a te che hai  una forza speciale, che hai attraversato  il paese in lungo e largo  ed ora esplori e lotti  in questa Europa  complicata e fragile. Auguri!

  


2 Giugno 2014. A distanza di un anno  il “verso” è cambiato? Bah!


2 Giugno 2013, la “nostra” Festa della Repubblica cade, anche quest’anno in un momento molto difficile per gli Italiani. E tuttavia,  se vogliamo   uscire da questa palude mefitica, abbiamo bisogno di sapere che c’è uno Stato affidabile alle nostre spalle e oggi, in occasione della ricorrenza, dobbiamo ricordare e festeggiare, comunque e a prescindere da tutto e da tutti.

Le parate  o rassegne o riviste o sfilate… chiamatele come vi pare, non sono risolutive, è vero, ma riuniscono in una giornata altamente simbolica, tutte le istituzioni intorno  a un progetto condiviso, nato  da principi alti, da  sofferenze indicibili e da mediazioni tormentate.

È questo progetto  che deve continuare a guidarci, a farci scegliere persone e modalità adeguate a  mantenerne in vita i principi ispiratori di Libertà e Giustizia, per il pieno raggiungimento  del benessere, materiale, spirituale e culturale  dei cittadini Italiani

Grecia,Turchia, Siria, Afghanistan: Stupore? Ansia? Paura? Normalità.

bussola a estMa che sta succedendo?

I venti da Est/Sud-Est si fanno sempre più forti. Le  ultime notizie preoccupano e fanno riflettere sulla pericolosità  del momento.

In Grecia, senza se e senza ma, viene spenta la Tv pubblica e licenziati i lavoratori. I fantasmi del passato si riaffacciano, forse.

machestasuccedendoIn Turchia accade l’impensabile: proteste, repressioni, silenziamento delle TV d’opposizione (per non turbare i bambini con scene di  ribellione…) e,  “arresto” in blocco  di decine di avvocati, difensori dei manifestanti.

In Siria si continua a combattere e a morire, mentre i  giochi  di potere  continuano tra fiumi di sangue, violenza e dolore.

Più in là, in Afghanistan, un po’ si combatte un po’ si è in missione di pace, ma intanto si muore…

Idisorientamenton Italia, tutto sembra avvolto da bambagia, così soft che quasi si soffoca. Lunghe attese. C’è da rimanere paralizzati, per lo meno dallo stupore e dal disorientamento.

 FARE qualcosa di serio   in politica estera, no?

Celebraciones Marroquíes. Mayo 2013 Larache, Marruecos.

Scamardistudio – Italia, Spagna e Marocco incrociano i loro sguardi tra Architettura, Fotografia e Tradizioni

Retratos & Amor Propio

Después del viaje de Abril 2013, sta vez nos quedamos en Marruecos dos semanas. El tiempo en esta tierra es siempre dilatado, nos sentimos como si hubiésemos estado un mes. Ha sido un viaje intenso, lleno de colores, satisfacciones y como siempre, miles de preguntas, expectativas y contradicciones típicas del encuentro – desencuentro entre culturas diferentes aún si muy cercanas. Acompañamos la asociación del Barrio Widadiyat y los habitantes en la terminación de las obras de la plaza principal, así como de la preparación de la fiesta para la inauguración oficial. Junto  a ellos hemos estado reconociendo visiones del barrio antiguas con perspectivas actuales para ir aclarando qué tipo de imágenes podían contar mejor el proceso de transformación del asentamiento de chabolas, ahora quizás el barrio más bonito de Larache.

La fiesta ha tenido su carácter institucional, como debido, contando con la presencia de los políticos locales, entre ellos el delegado del

View original post 464 altre parole

2 Giugno 2018-La Repubblica Italiana in Festa?

2Giugno 2013

2 Giugno 2018– A distanza di cinque anni dalla prima stesura del post, il “verso” è cambiato? Eccome!

In meglio, in peggio, sono tra quelle Italiane molto confuse da ciò che sta accadendo in questi anni. Di una cosa sono certa però: non abbassare mai la guardia rispetto ai valori Costituenti, al senso di dignità che come persone dobbiamo continuare a coltivare e preservare. Ho comunque una speranza: l’energia dei giovani ci spingerà verso un futuro migliore; la saggezza dei meno giovani li sosterrà nel percorso accidentato. troppo ottimista? Voglio esserlo.

Un auspicio per la nuova legislatura? che l’opposizione  faccia il suo dovere. Che i governanti riflettano bene prima di assumere provvedimenti sbagliati se non pericolosi. Non aggiungo altro.

nasce la Repubblica Italiana

 

 


2 Giugno 2016A distanza di 3 anni dalla prima stesura del post, il “verso” è cambiato?

Comunque, per un verso o per l’altro…

 

Auguri Italia!

Ne hai tanto bisogno! ne abbiamo tanto bisogno noi Italiani, un po’ confusi, un po’ orgogliosi, un po’ distratti un po’, un pò, un pò…

Ma soprattutto tanti auguri a te Patty, che sei venuta al mondo in una giornata così speciale,  qualche anno fa, lottando sin dall’inizio, con ferocia,  per farti spazio in questa realtà così  complicata. Auguri  a te che hai  una forza speciale, che hai attraversato  il paese in lungo e largo  ed ora esplori e lotti  in questa Europa  complicata e fragile. Auguri!

 

 

la nuvola Italia


2 Giugno 2014. A distanza di un anno  il “verso” è cambiato? Bah!


2 Giugno 2013, la “nostra” Festa della Repubblica cade, anche quest’anno in un momento molto difficile per gli Italiani. E tuttavia,  se vogliamo   uscire da questa palude mefitica, abbiamo bisogno di sapere che c’è uno Stato affidabile alle nostre spalle e oggi, in occasione della ricorrenza, dobbiamo ricordare e festeggiare, comunque e a prescindere da tutto e da tutti.

Le parate  o rassegne o riviste o sfilate… chiamatele come vi pare, non sono risolutive, è vero, ma riuniscono in una giornata altamente simbolica, tutte le istituzioni intorno  a un progetto condiviso, nato  da principi alti, da  sofferenze indicibili e da mediazioni tormentate.

È questo progetto  che deve continuare a guidarci, a farci scegliere persone e modalità adeguate a  mantenerne in vita i principi ispiratori di Libertà e Giustizia, per il pieno raggiungimento  del benessere, materiale, spirituale e culturale  dei cittadini Italiani

“Le parole vogliono che diventiamo incoscienti”

la mia giornata si apre con uno squarcio di sole e immaginazione. Scaldatevi! Grazie a Paola Ciccioli e alle “Donne della realtà”

Donne della realtà

di Virginia Woolf*

Sono le parole le vere colpevoli. Sono tra le cose più indisciplinate, più libere, più irresponsabili e più riluttanti a lasciarsi insegnare. Certo, possiamo sempre prenderle, suddividerle e metterle in ordine alfabetico nei dizionari. Ma le parole non vivono nei dizionari; vivono nella mente. Se ne volete una prova, pensate a quante volte, nei momenti di maggiore emozione, vi capita di non trovarne nessuna quando più ne avreste bisogno. Eppure il dizionario esiste; e lì, a vostra disposizione, ci sono mezzo milione di parole tutte in ordine alfabetico. Ma potete davvero usarle? No, perché le parole non vivono nei dizionari, vivono nella mente. Consultate il dizionario. Lì, senza alcun dubbio, si trovano drammi più splendidi di Antonio e Cleopatra; poesie più belle dell’Ode dell’usignolo; romanzi al cui confronto Orgoglio e pregiudizio e Davide Copperfield non sono altro che rozzi esercizi da dilettante. La…

View original post 743 altre parole

9 Maggio 2012-Festa dell’ Europa

continua a valerne la pena…

And the winner is…

Un regalo di maggio fantastico!da un blog super! Grazie seunanottedinvernounlettore,You are Amazing!

23 Aprile-Giornata internazionale del libro

igiornielenottipuntoitMi coccoli, mi accompagni, mi lusinghi, mi diverti, mi rattristi, mi aiuti, mi conforti, mi stimoli, mi persuadi, mi accusi, mi difendi, mi fai piangere, mi fai arrabbiare, mi fai  incontrare il mondo,

mi fai vivere…

scamardi_que

Grazie libro!

 

 

 

 

read more

I libri di Aprile con Jonathan Coe e la sua Donna per caso…

Questo mese di Aprile, iniziato con un assaggio alla Simenon, continua con Jonathan Coe, che vado a scoprire attraverso i suoi due libri:

Coe_the accidental womanThe Accidental Woman

e

The Rain Before it Falls.Coe-The rain before it falls

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: