• Mondo Fuori

  • 25 Aprile 2021- Festa della Liberazione dal nazifascismo

  • I viaggi della speranza e della disperazione.

    Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

  • Io sto con Emercency

    Guerre, Epidemie, Vite umane falcidiate... Per nostra fortuna c'è Emercency.

  • LIBERA-100 passi e oltre verso…

    21 Marzo a Padova XXIV giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

  • Amo l’Europa

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA-un diritto per tutti!

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 15 Marzo Climate Strike. Gli studenti del mondo manifestano per clima e ambiente

    Fridays for Future- giovani alla riscossa- Appello disperato agli "adulti" Agite subito per questa nostra Terra! “Our house is on fire, I am here to say our house is on fire."

  • 8 Marzo 2021-Donne e uomini insieme con determinazione e speranza

  • 1° Maggio 2020-Coraggio!

    R.Guttuso-Portella delle Ginestre

  • 10 Maggio 2020-Festa della Mamma

    dalla vita di una grande mamma...

  • 5 Ottobre 2020-Giornata UNESCO dedicata agli Isegnanti

  • 23 Maggio-19 Luglio -Luci che non si spengono…

  • 2 Giugno 2020-Festa della Repubblica Italiana

    Ossimori festosi: ferita, disorientata, fragile, eppure resiliente, meravigliosa e forte. La nostra Repubblica.

  • 3 Ottobre 2013-3 Ottobre 2020 Ricordare, accogliere, progettare il futuro

    more

    Il 3 ottobre è diventato giornata della memoria e dell'accoglienza, una data in cui si ricordano le vittime del naufragio di Lampedusa e tutti i migranti che hanno perso la vita nel tentativo di arrivare in Italia, la porta dell'Europa.

  • 20 Novembre2020- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • 25 Novembre 2020-Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

  • 10 Dicembre 1948 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

    Restare umani è un diritto-dovere. Dopo 70 anni, a che punto siamo?

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria per continuare a ricordare, andando avanti

  • Disclaimer

    I contenuti del blog sono un’esclusiva di Affascinailtuocuore.  È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma, senza  autorizzazione dell’autrice.

    Contenuti di altri autori sono debitamente individuati con tutti i riferimenti necessari.

G.Simenon-MAIGRET E LA GIOVANE MORTA, persa tra le acque spumeggianti di Nizza e le gocce brillanti di pioggia, nella notte parigina.

la jeune morteMaigret

La giovane Lousie Laboine, sapientemente caratterizzata da  Simenon, è diventata una vicina di casa o la ragazza che lavora alla panetteria di sotto o la baby sitter di Madame X.

Di Louise, la jeune morte, siamo riusciti a lajeunemortecogliere, passo dopo passo, l’anima disperata. Di lei abbiamo visualizzato le spalle strette, quasi incassate in un collo lungo,  rattrappito dalla timidezza, dalla solitudine e dalla tristezza. Come pezzi di un mosaico, le sue fragilità si sono sistemate nella testa di Maigret, una accanto all’altra, dentro l’altra, giù nel profondo di un’ infanzia infelice, accanto a una mamma inconsistente e pericolosa.

Il commissario l’ha cesellata fino a darle corpo e provare per lei una profonda pietà. Ne è testimone  quel “purtroppo” finale  che, parlando al telefono con il collega americano, gli è sfuggito di bocca a proposito del “gruzzolo” destinato a Louise dal padre malfattore che  tornerà invece,  giustamente, nei forzieri della banca derubata o dell’ assicurazione.

notte di pioggia a ParigiPovera Louise, persa tra le acque spumeggianti di Nizza e le gocce brillanti di pioggia sul selciato di morte, nella notte parigina. La  costruzione  del suo personaggio nella storia è lenta e progressiva, come una passeggiata verso una meta fatale: il suo assassinio.

La storia è narrata con tecnica classica, onnisciente, dove ogni capitolo si apre con un’idea chiave che lo riassume, per guidare il lettore. E questo  mi fa venire  in mente, prima di tutti gli altri, Henry Fielding e il suo Tom Jones. L’aria americana sembra conferire a  Simenon  un quid narrativo in più, se possibile.

Rientra tra le perle narrative anche la storia parallela del triste ispettore Lognon,  ben noto come “il lagnoso”, che si da sempre  un gran da fare. E tuttavia, nonostante tutti i suoi sforzi e  talune intuizioni brillanti, rimane sempre un passo indietro al “capo” indiscusso, Monsieur le commissaire, Jules Maigret.

Maigret e la giovane morta 001

Copertina molto sofisticata per l’edizione Il Sole 24 Ore, che però allude a qualcosa di diverso. Ma è comunque  bella.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: