• Mondo Fuori

  • 25 Aprile 2021- Festa della Liberazione dal nazifascismo

  • I viaggi della speranza e della disperazione.

    Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

  • Io sto con Emercency

    Guerre, Epidemie, Vite umane falcidiate... Per nostra fortuna c'è Emercency.

  • LIBERA-100 passi e oltre verso…

    21 Marzo a Padova XXIV giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

  • Amo l’Europa

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA-un diritto per tutti!

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 15 Marzo Climate Strike. Gli studenti del mondo manifestano per clima e ambiente

    Fridays for Future- giovani alla riscossa- Appello disperato agli "adulti" Agite subito per questa nostra Terra! “Our house is on fire, I am here to say our house is on fire."

  • 8 Marzo 2021-Donne e uomini insieme con determinazione e speranza

  • 1° Maggio 2020-Coraggio!

    R.Guttuso-Portella delle Ginestre

  • 10 Maggio 2020-Festa della Mamma

    dalla vita di una grande mamma...

  • 5 Ottobre 2020-Giornata UNESCO dedicata agli Isegnanti

  • 23 Maggio-19 Luglio -Luci che non si spengono…

  • 2 Giugno 2020-Festa della Repubblica Italiana

    Ossimori festosi: ferita, disorientata, fragile, eppure resiliente, meravigliosa e forte. La nostra Repubblica.

  • 3 Ottobre 2013-3 Ottobre 2020 Ricordare, accogliere, progettare il futuro

    more

    Il 3 ottobre è diventato giornata della memoria e dell'accoglienza, una data in cui si ricordano le vittime del naufragio di Lampedusa e tutti i migranti che hanno perso la vita nel tentativo di arrivare in Italia, la porta dell'Europa.

  • 20 Novembre2020- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • 25 Novembre 2020-Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

  • 10 Dicembre 1948 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

    Restare umani è un diritto-dovere. Dopo 70 anni, a che punto siamo?

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria per continuare a ricordare, andando avanti

  • Disclaimer

    I contenuti del blog sono un’esclusiva di Affascinailtuocuore.  È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma, senza  autorizzazione dell’autrice.

    Contenuti di altri autori sono debitamente individuati con tutti i riferimenti necessari.

A.Christie-PASSEGGERO PER FRANCOFORTE, tra vecchie e nuove profezie deliranti

passeggero per Francoforte 001

Gaia: profezie deliranti? Non so, so che in questi giorni, mi capita di guardare il video di Gianroberto Casaleggio (Co-Guru 5 Stelle) del 2008 e non posso evitare di associare l’atmosfera del comunicato al clima alla Orwell/Huxley che respiro nel romanzo di Agatha Christie, Passeggero per Francoforte. Sebbene il tocco leggero di Christie renda la storia e i personaggi meno atroci e disperanti di quelli reali e di quelli dei due scrittori Inglesi.

Penso allora alle parole della Große Charlotte, al giovane Sigfrido (ppgg 153/ 154, leggete l’effetto prodotto su di lui dal melodioso Sigfrid…), alle elucubrazioni del super-mega-finanziere Robinson/Denaro e degli alti papaveri dell’Establishment Inglese. A proposito del nome del signor Robinson, in The Life and Strange Surprizing Adventures of 220px-SFEC_HULL_CRUSOE1Robinson Crusoe, Defoe dipinge l’avventuroso  personaggio come il classico Middle Class Man, tutto valori borghesi e interesse “pratico” nelle transazioni della vita… Bella scelta Agatha. Voluta?

L’ autrice definisce il suo romanzo “una stravaganza”. In effetti si connota come tale già dall’inizio, in quella compiacente sala d’attesa dell’aeroporto di Francoforte e rimane tale fino all’epilogo, tutto imperniato su Sybil, dolce bambina.

È stravagante la richiesta della bella e misteriosa signora all’elegante Sir Stafford, diplomatico Inglese: rendersi complice del suo “salvataggio” dalle grinfie di non si sa chi, prestandole passaporto e cappa raffinata, con cappuccio copri tutto (oggi oggetto maledetto indossato dai rioters urbani…). Richiesta insolita che già predispone il lettore ad una successione di eventi misteriosi, forse tragici e violenti. E invece…

Agatha Christie ci porta dentro un “Mondo Nuovo”, il cui territorio e i cui confini presentano aspetti tristemente noti. L’atmosfera rarefatta e opprimente del castello di Charlotte, ad esempio, fa tornare alla mente la lugubre vita dei personaggi di Il profumo delle foglie di limone di Clara Sanchez e tutta la enorme letteratura sui folli seguaci della filosofia neonazista.

Sigfrido Wagner_librettoSi succedono pagine e pagine di considerazioni, tra ipotesi pseudo fantastiche (i tanti sosia pazzi di Hitler…), analisi politico/sociologiche nelle quali è possibile rintracciare alcuni tratti della contemporaneità, come la sconcertante lucida follia omicida del neonazista norvegese, Brevik; l’indugiare spasmodico-e fraudolento-sui “giovani” e il loro ruolo presente e futuro (inquietante la Confederazione della Gioventù Dorata-modello dell’Alba Dorata Greca);

I vecchi rinsecchiti, apparentmente inutili, ma irrimediabilmente malefici; il denaro e il ruolo dell’alta finanza /Spectra con le sue trame, più o meno oscure, per la conquista del Potere; il perenne dubbio se la scienza debba essere al servizio del benessere dell’umanità intera o di altre entità non ben definite; personaggi mostruosi e viziosi; donne intriganti e malefiche. Tutto ciò naviga all’interno di una globalizzazione da incubo.

James BondInsomma un quadro alla James Bond, tipico degli anni in cui il romanzo viene pubblicato, il  1970. Anno di rivoluzioni studentesche, di lotte tra generazioni, di grandi guerre (Vietnam) e  intrighi internazionali,  del mondo ancora rigidamente diviso in “buoni” e cattivi, in Occidente e Oriente, comunisti e anticomunisti, giovani e vecchi. Un mondo che quasi conferma, senza tuttavia rassicurare, la “ciclicità” della Storia.

Sorprendente Agatha! Un’ Agatha Christie che, affascinata e forse preoccupata dagli stimoli provenienti dalla sua contemporaneità, rischia tuttavia di disorientare i suoi lettori, abituati a ben altri scenari narrativi dove, alla fine della storia, il colpevole viene sempre smascherato e tutti chiudono il libro soddisfatti e rassicurati.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: