• Mondo Fuori

  • Giornata Mondiale del Rifugiato 2019- Viaggi e Diritti, in tempo di pace e di guerra

    Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • 15 Marzo Climate Strike. Gli studenti del mondo manifestano per clima e ambiente

    Fridays for Future- giovani alla riscossa- Appello disperato agli "adulti" Agite subito per questa nostra Terra! “Our house is on fire, I am here to say our house is on fire."

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

  • 19 Luglio -Luci che non si spengono

  • LIBERA-100 passi e oltre verso…

    21 Marzo a Padova XXIV giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • Io sto con Emercency

    sempre più guerre, sempre più vittime, Per fortuna che c'è Emercency.

  • 2 Giugno 2019-Festa della Repubblica Italiana

  • Amo l’Europa e il 26 Maggio VOTO.

  • 1° Maggio, su coraggio! Io ti amo…

    Alto e basso.Guttuso e Tozzi. Tempo di contaminazioni...

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

  • Marzo-Diritti delle Donne. Una lotta continua…

    Il racconto dell'ancella di M.Atwood-Giochi di potere sul corpo delle donne

    Per il ritiro del DDL Pillon e la riaffermazione della libertà di scelta degli "Italiani", uomini e donne liberi. Margaret Atwood-Il Racconto dell'Ancella: " In un’America reduce da una catastrofe ecologica, che ha falciato gran parte della popolazione e messo in forse la stessa sopravvivenza della specie, un gruppo di fanatici religiosi ha fondato uno stato totalitario, Galaad, riducendo in completa schiavitù le donne. I rapporti umani, sociali, culturali sono stati aboliti: unico supremo fine è la procreazione. Attraverso il diario segreto della giovane “ancella” Difred, si delinea l’inquietante profilo di un mondo futuro ma non troppo, già presente in embrione nella società degli anni Ottanta...apri il link all'immagine per continuare

  • 25 Aprile 2019- Festa della Liberazione dal nazifascismo

    La Storia che mi piace...Fiori di Aprile nel giardino d'Italia liberato

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA-un diritto per tutti!

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria per continuare a ricordare, andando avanti

    “Despite everything, life is full of beauty and meaning.” ― Etti Hillesum, Lettres De Westerbork

  • 8 Marzo 2018-Donne insieme con determinazione e speranza

  • 10 Dicembre 1948 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

    Restare umani è un diritto-dovere. Dopo 70 anni, a che punto siamo?

  • 20 Novembre2017- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • Follow Affascinailtuocuore on WordPress.com
  • vi aspetto qui

  • copyright foto

    La maggior parte delle foto inserite negli articoli provengono dalla Rete e sono pertanto da considerarsi di dominio pubblico. Tuttavia, gli autori o i soggetti coinvolti, possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: affascinailtuocuore@gmail.com

AGATHA E LE ALTRE-Piccola Antologia delle Signore in Giallo. Un “supplemento redazionale” ricco di suspense

 

 

Agatha e le Altre-Piccola Antologia delle Signore in Giallo scende dal mio vecchio scaffale. Il piccolo volume giallo, edito da Marie Claire-Voci di Donne deve essere uno dei libri delle zie di Stefano, un  “supplemento redazionale” al numero 8 dell’Agosto 1991, che è venuto ad allietare qualche ora di questa estate bizzarra con i suoi otto racconti di altrettante Signore in Giallo. Prima fra tutte, tanto da campeggiare nel  titolo, la magnifica Agatha Christie


Agatha Christie – Il caso della signora di mezza età

Moderno o universale? È la storia del bisogno di amore, di attenzione e riconoscimento dell’essere umano. Un marito in cerca di riscontri amorosi, una donna che fa lo stesso. Entrambi in una fase della loro vita in cui si lotta tra la sensazione di non aver più niente da dire e il desiderio di essere ancora vivi, di piacere, di amare ed essere amati. Christie rivela la sua maestria e il suo tocco d’artista nel delineare i protagonisti della storia: lui, lei, un ipotetico altro, un’ipotetica altra. Tra loro scatta il gioco delle parti,   a suon di sentimenti e inganni. Racconto perfetto.


Daphne du Maurier – Baciami ancora, sconosciuto

A guerra finita, la RAF continua a bombardare gli animi, e gli animi…reagiscono. Che storia! Ti tiene in sospeso fino alla fine, ti fa pensare a scenari gotici, a vampiri e zombie, e invece tutto accade sullo sfondo magico di una sala cinematografica, dove la bella ragazza dal caschetto rosso accompagna gli spettatori al loro posto, vende gelati nell’intervallo e affascina tutti con la sua abbagliante e misteriosa personalità. L’operaio per bene si reca al cinema a godersi un paio d’ore di relax dal lavoro ed è folgorato  dalla giovane donna. Co-protagonisti sono anche un autobus che va lentamente nella notte, fino al capolinea e un cimitero accogliente. Cupido sembra aver compiuto il suo dovere ancora una volta, ma…


Patricia Highsmith – Trappola di ghiaccio

Il freddo può giocare brutti scherzi. Proprio come  il matrimonio. Quando una donna sposata si innamora follemente di un giovane e bell’attore squattrinato non si sa dove si può arrivare. Un marito attento e premuroso non basta a “curare” un mal d’amore devastante. Tutto comincia a scricchiolare, e tuttavia si cerca tenacemente di tenere unita la coppia. Ma come recita a proposito un antico proverbio “L’uomo propone e Dio dispone” o il caso, o il destino, o una qualche manina malvagia, decidete voi, la conclusione è scritta. Patricia Highsmith è fantastica, io ricordo sempre con immenso piacere le sue storie con gatti protagonisti.


Phillis Dorothy James – Delitto 1986

Mi piacciono le distopie e  Delitto 1986 ne ha tutte le caratteristiche. P.D. James ci trasporta in una realtà lontana, che non vorremmo mai si realizzasse su questa terra,  sull’onda perfetta delle regole del racconto. Il racconto distopico, con il suo  bel finale a sorpresa, è attraversato da una sottile vena nostalgica per un mondo pre-1980, quando  la vita  era migliore e il grande Morbo non aveva ancora infettato il corpo e l’anima della terra. Nonostante tutto però, esistono ancora i fragili fiori di campo che conferiscono bellezza al cadavere di una giovane e bellissima donna IPDICI uccisa con una coltellata al ventre. Il suo corpo appare fragile e indifeso,  come un’orchidea regina dalla vita breve.

Il poliziotto Dolby, dimesso e sempre sottovalutato, tanto da vedersi affidato un maledetto caso IPDICI di nessuna utilità per fare carriera, inizia a indagare per restituire dignità a quel giovane fiore di campo. Si muove in un ambiente difficile e ostile, avvicinandosi pericolosamente a chi non dovrebbe neanche sfiorare. E scopre la verità. Racconto sorprendente, triste e bello.


Joyce Carol OATES- Convegno amoroso

La storia è quella antica di un marito ricco e potente che tradisce la moglie con una donna  più giovane e che non vuole  rinunciare al suo scintillante status sociale. Il tentativo di un’ introspezione psicologica accurata dei personaggi  rimane in superficie. Anche l’evidente denuncia dell’ipocrisia delle classi agiate WASP americane sembra scivolare, così come la violenza del crimine che appare accidentale e inaspettata, oops! Nel mondo che Oates descrive molte cose accadono quasi “all’insaputa” dei  protagonisti. Il racconto  esplora tanti aspetti importanti che frenano in parte  l’ efficacia narrativa. Ma forse è tutto voluto. 


Ruth Rendell – La prudenza non è mai troppa

Breve viaggio nelle fobie di una donna in carriera. Della è ossessionata dai ladri. Chiudere, chiudere, chiudere sempre tutto per impedire ai malintenzionati di entrare in “casa”. Nonostante la sua “prudenza”, qualcosa di imprevisto e sconvolgente accade proprio nella sua casa in affitto dove regna sovrano l’ordine e i divieti, soprattutto quello di ricevere uomini. Della condivide l’appartamento e le spese con la giovane e spensierata Rosamund, che sembra essere il suo opposto. La ragazza compie infatti azioni che Della non si sogna neanche di pensare. Uscire la sera, trasgredire alle regole della casa, infischiarsene di tutto. L’irruzione nella storia di un bel giovanotto travolge tutto e tutti. Il racconto ha degli spunti felici che lo rendono decisamente coinvolgente.


Dorothy L. Sayers – La gelosia è crudele come la tomba

Il detective gentiluomo, Lord Wimsey è un classico investigatore alla Sherlock Holmes. Procede per indizi, osservazione, intuito, associazione di idee. Vive a Londra, nell’elegante quartiere di Bloomsbury. Due appartamenti, uno sopra e uno sotto, diventano il setting di una storia misteriosa. Di mezzo ci sono una fascinosa donna Italiana e un losco uomo  Italiano, che permettono all’autrice di dare libero sfogo ad una caratterizzazione ricca di pregiudizi. L’autrice, prima donna laureata all’Università di Oxford, conosce bene i meccanismi di una crime story classica.


Virginia Woolf- Il lascito

L’ultimo racconto delle signore in giallo, Il Lascito di Virginia Woolf, brevissimo e bellissimo, rivela tutta la maestria di questa grande scrittrice. È bellissimo proprio perché è ricco di lei, del suo essere donna e intellettuale. Lo testimoniano nel racconto i diari di Angela, chiave di verità. Pagine e pagine sfogliate dal marito dopo la morte della moglie  che le aveva scrupolosamente scritte.  Ignorate fino a quel momento da un uomo tutto preso dalla sua carriera politica e molto distratto, considerate un vezzo puramente femminile, insinuano però in lui un dubbio che lo accompagnerà fino all’ultima pagina, fino all’epifania, alla comprensione di cosa possa essere realmente accaduto alla povera Angela. La presenza costante e crescente di B.M. crea e alimenta il dubbio. Pian piano la tensione aumenta, delicatamente e inesorabilmente, conducendo per mano il vedovo Gilbert verso la verità.

Scritto in maniera lieve e potente riesce a condensare in un racconto breve tutti gli elementi e i personaggi dei suoi romanzi maggiori: il marito politico, le donne dell’ Upper class coinvolte nel sociale, gli intellettuali e i loro difetti, i diari, la sterilità femminile. C’è proprio Virginia nel piccolo lascito di Angela, una spilla preziosa per la sua segretaria tuttofare Sissy Miller.


Le autrici

Chiude la raccolta una breve nota biografica di tutte le autrici. Una bella idea. Tutte, in modo più o meno efficace hanno trattato temi importanti, sviluppati tra luci ed ombre del mondo femminile, specialmente in relazione con quello maschile e con la società. Si capisce chi è la mia Signora in Giallo  preferita?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: