• Mondo Fuori

  • Giornata Mondiale del Rifugiato 2019- Viaggi e Diritti, in tempo di pace e di guerra

    Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • 15 Marzo Climate Strike. Gli studenti del mondo manifestano per clima e ambiente

    Fridays for Future- giovani alla riscossa- Appello disperato agli "adulti" Agite subito per questa nostra Terra! “Our house is on fire, I am here to say our house is on fire."

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

  • 19 Luglio -Luci che non si spengono

  • LIBERA-100 passi e oltre verso…

    21 Marzo a Padova XXIV giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • Io sto con Emercency

    sempre più guerre, sempre più vittime, Per fortuna che c'è Emercency.

  • 2 Giugno 2019-Festa della Repubblica Italiana

  • Amo l’Europa e il 26 Maggio VOTO.

  • 1° Maggio, su coraggio! Io ti amo…

    Alto e basso.Guttuso e Tozzi. Tempo di contaminazioni...

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

  • Marzo-Diritti delle Donne. Una lotta continua…

    Il racconto dell'ancella di M.Atwood-Giochi di potere sul corpo delle donne

    Per il ritiro del DDL Pillon e la riaffermazione della libertà di scelta degli "Italiani", uomini e donne liberi. Margaret Atwood-Il Racconto dell'Ancella: " In un’America reduce da una catastrofe ecologica, che ha falciato gran parte della popolazione e messo in forse la stessa sopravvivenza della specie, un gruppo di fanatici religiosi ha fondato uno stato totalitario, Galaad, riducendo in completa schiavitù le donne. I rapporti umani, sociali, culturali sono stati aboliti: unico supremo fine è la procreazione. Attraverso il diario segreto della giovane “ancella” Difred, si delinea l’inquietante profilo di un mondo futuro ma non troppo, già presente in embrione nella società degli anni Ottanta...apri il link all'immagine per continuare

  • 25 Aprile 2019- Festa della Liberazione dal nazifascismo

    La Storia che mi piace...Fiori di Aprile nel giardino d'Italia liberato

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA-un diritto per tutti!

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria per continuare a ricordare, andando avanti

    “Despite everything, life is full of beauty and meaning.” ― Etti Hillesum, Lettres De Westerbork

  • 8 Marzo 2018-Donne insieme con determinazione e speranza

  • 10 Dicembre 1948 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

    Restare umani è un diritto-dovere. Dopo 70 anni, a che punto siamo?

  • 20 Novembre2017- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • Follow Affascinailtuocuore on WordPress.com
  • vi aspetto qui

  • copyright foto

    La maggior parte delle foto inserite negli articoli provengono dalla Rete e sono pertanto da considerarsi di dominio pubblico. Tuttavia, gli autori o i soggetti coinvolti, possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: affascinailtuocuore@gmail.com

F.Fortuna-Liberi pensieri. Che cos’ è la poesia? Una piccola esperienza di self-publishing

copertina LIberi pensieri ridotta

F. Fortuna

Liberi pensieri

 Fortuna Image Editorial

Padova/Siviglia/Londra, 2013

Sono tante le teorie e le dispute su cosa significhi scrivere poesie.  Vorrei proporvi un percorso, forse semplicisitico e  fuori dai canoni  ufficiali, rispettosi delle norme scritte  e condivise da grandi  poeti e da critici   autorevoli.

È un percorso di vita che coinvolge un’esperienza familiare. In un momento di grande difficoltà, Franca manifesta il suo desiderio antico di vedere le sue poesie, i suoi Liberi pensieri, raccolti in una pubblicazione.

E il momento arriva, anche  per dare a un legame familiare un valore intimo.  Fa bene ricostruire o consolidare affetti ritenuti scontati, attraverso la condivisione di  progetti altri, che vadano oltre i ruoli prestabiliti all’interno  della parentela familiare, del rapporto fraterno.

 

logo fortuna image

Inauguriamo allora la  collana  Fortunaimage , self-publishing  Liberi pensieri  di Franca Fortuna.

Nella  raccolta le poesie sono organizzate in quattro sezioni tematiche:

 

Perle di natura (I-XVIII);

Uno sguardo sul mondo (XIX-XXXV);

Siparietto Romano (XXXVI-XLI);

Verso il presente (XLII-LX).

ridotta_perle di natura Aranda2006 copyrightLe  illustrazioni   del pittore andaluso,  Daniel Martin Aranda [1] riprendono i temi trattati dall’autrice e alcuni tratti della sua  personalità.

Lascio agli esperti le valutazioni stilistiche, il mio  giudizio non può non tenere in considerazione la vita appassionata, che ogni verso di queste poesie riflette.

 

 

Cara Franca,

ti voglio ringraziare per tutte le profonde emozioni che le tue poesie mi hanno fatto vivere. Leggerle e organizzarle in questo volumetto magico, mi ha fatto rivivere l’infanzia tenera e appassionata della vita. Ho trascorso con i tuoi Liberi pensieri intensi minuti di  benessere[…]goditi dunque la gioia di leggerti  e di ritrovarti “riflessa” nello specchio magico dei tuoi versi.

XI. Mare di cemento

 

T’ ho amato

nei giorni

lontani

della nostra

giovinezza,

su zolle

di terra

fresca,

fra anemoni

e gigli

biancastri.

T’ho amato

su antichi

colli

imbiancati

di candida

neve.

T’ ho amato

nelle bufere

della vita,

con il vento

impazzito,

finché

ci siam

persi di vista,

in un mare

di cemento.

F.F.

 

Franca Fortuna nasce ad Avezzano, in Abruzzo. A Roma, dove vive tuttora, inizia la sua lunga e intensa carriera come insegnante elementare. Nelle scuole della Magliana “respira”, attraverso il contatto con i suoi allievi, l’atmosfera bollente dei tormentati anni ’70.  Da sempre, affida alla poesia i suoi liberi pensieri, attraverso ricordi, desideri e riflessioni su una vita vissuta all’insegna di una profonda coerenza intellettuale e di una gioia assoluta nell’assaporare quello che ogni giorno la vita dona e toglie a chi sa combattere, gioire, soffrire e sperare.

 


[1] Daniel Martin Aranda, Siviglia. Serie “Fiori e cemento 2006” cielodetuboca@yahoo.es

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: