Amsterdam

Ulteriore conferma dell’abilità di McEwan a tessere la trama di un romanzo. Ancora temi che appartengono alla sfera dell’interiorità e della tormentata relazione dell’uomo con la società.

Vernon e Clive, amici di una vita sono  al funerale di Molly, che è stata un faro nella loro vita come in quella degli altri personaggi.  George, suo marito,  l’assiste durante la malattia che la porterà alla morte, isolandola progressivamente dal mondo dei suoi ex amanti, ancora devotamente legati a lei. Molly li ricambia con affetto profondo continuando comunque ad essere presente nella loro vita. Alla fine della storia la cattiveria di George trionfa. Ritroviamo in questa storia la stessa atmosfera, quasi morbosa, di Enduring Love

  Molto ben raccontato,  è   straordinario nella sua attualità. Tutta la parte dedicata alla pubblicazione sul Judge, diretto da  Vernon, di foto compromettenti del Ministro degli Esteri Garmony, anch’egli ex amante di Molly. Sembra quasi   di leggere delle pagine di cronaca politico-giornalistica dell’Italia di questi giorni.

Lake District con daffodils

Altre pagine di straordinaria bellezza sono quelle dedicate a Clive e alla sua strenua lotta con la creatività. Alla ricerca spasmodica delle armonie per la  Millennium Simphony (anni dopo la celebrazione del fatidico 2000) si muove ansiosamente nel linguaggio della musica e  delle armonie. Il  Lake District offre anche in questo romanzo l’atmosfera ideale per gli artisti in cerca di ispirazione.

 Un senso di oscurità,  tristezza e desolazione permea comunque tutte queste vite, gravitanti intorno all’anima di Molly. Sagome scure definite solo dall’amore per lei. Oscurità interiorizzata fino alle estreme conseguenze, che Amsterdam ospita e incoraggia nel suo ordine e nella sua tranquillità, accogliendo inoltre  la dolce morte di Clive e Vernon e il piacere della vendetta di George e Garmony.

The novel twists and turns unexpectedly…”(Sunday Times)

E anche la   “surprising end” è assicurata.

Un pensiero riguardo “I.Mc Ewan-AMSTERDAM. Armonie e dolce morte.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.