figlia che vai in Erasmus-Giannini

Nella lettera di Massimo Giannini  alla figlia che parte per il suo Erasmus a Parigi, ritrovo tutte le ansie di genitore di figli all’estero. Lo sento molto vicino e condivido tutte le raccomandazioni  che fa, soprattutto a se stesso.

Dopo  tanti anni io  sono scesa a patti con la distanza  e con le paure. Auguro anche a lui e alla mamma  un percorso sereno di accettazione e condivisione. Intanto siano  soddisfatti del coraggio e dell’intelligenza di questa giovane donna che non intende rinunciare, per nessun motivo, alla sua esplorazione vitale.

Benvenuto nel club Massimo!

Ci siamo: la valigia è pronta. Manca giusto il beauty, con i tuoi mascara e i tuoi rossetti. Il volo è domani da Fiumicino: EasyJet con destinazione Parigi. Da padre, sognavo questo giorno: il coronamento delle tue fatiche universitarie, il tuo biglietto d’ingresso nella grande Madre Europa senza frontiere, che cresce e istruisce i suoi figli ai valori eterni dei Lumi: libertà, uguaglianza, fraternità.

Ma c’è una cosa che non avevo previsto, prima della strage delle Ramblas: c’è …read more (repubblica.it)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.