• Follow Affascinailtuocuore on WordPress.com
  • Mondo Fuori

  • 5 Ottobre 2020-Giornata UNESCO dedicata agli Isegnanti

  • 3 Ottobre 2013-3 Ottobre 2020 Ricordare, accogliere, progettare il futuro

    more

    Il 3 ottobre è diventato giornata della memoria e dell'accoglienza, una data in cui si ricordano le vittime del naufragio di Lampedusa e tutti i migranti che hanno perso la vita nel tentativo di arrivare in Italia, la porta dell'Europa.

  • Giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2020- Viaggi e Diritti, in tempo di pace e di guerra. Ancora morti, tanti. Troppi!

    Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

  • 23 Maggio-19 Luglio -Luci che non si spengono…

  • 10 Maggio 2020-Festa della Mamma

    dalla vita di una grande mamma...

  • 2 Giugno 2020-Festa della Repubblica Italiana

    Ossimori festosi: ferita, disorientata, fragile, eppure resiliente, meravigliosa e forte. La nostra Repubblica.

  • Amo l’Europa

  • 1° Maggio 2020-Coraggio!

    R.Guttuso-Portella delle Ginestre

  • 25 Aprile 2020- Festa della Liberazione dal nazifascismo

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

  • LIBERA-100 passi e oltre verso…

    21 Marzo a Padova XXIV giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  • Io sto con Emercency

    Guerre, Epidemie, Vite umane falcidiate... Per nostra fortuna c'è Emercency.

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • 8 Marzo 2020-Donne insieme con determinazione e speranza

    a mia madre-click&read
  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA-un diritto per tutti!

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • 25 Novembre-Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

    Il racconto dell'ancella di M.Atwood-Giochi di potere sul corpo delle donne

    RISPETTO E PREVENZIONE

  • BREXIT- L’ora è scoccata

    Sentimenti contrastanti accompagnano questo momento. Il mio cuore è lì, Oltremanica. E sento come uno strappo, un'ulteriore barriera tra me e i miei affetti. Ho bisogno di tempo e di freddezza per rielaborare il significato di questo evento .

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria per continuare a ricordare, andando avanti

  • 15 Marzo Climate Strike. Gli studenti del mondo manifestano per clima e ambiente

    Fridays for Future- giovani alla riscossa- Appello disperato agli "adulti" Agite subito per questa nostra Terra! “Our house is on fire, I am here to say our house is on fire."

  • 10 Dicembre 1948 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

    Restare umani è un diritto-dovere. Dopo 70 anni, a che punto siamo?

  • 20 Novembre2020- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • copyright foto

    La maggior parte delle foto inserite negli articoli provengono dalla Rete e sono pertanto da considerarsi di dominio pubblico. Tuttavia, gli autori o i soggetti coinvolti, possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: affascinailtuocuore@gmail.com
  • Disclaimer

    I contenuti del blog sono un’esclusiva di Affascinailtuocuore.  È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma, senza  autorizzazione dell’autrice.

    Contenuti di altri autori sono debitamente individuati con tutti i riferimenti necessari.

Buon Anno 2020-2050! A. Mengual-L’ ULTIMA BIBLIOTECA, da Robinson-la Repubblica, inserto “distopico” con speranza.

robinson-mangual

 

Robinson, inserto  di la Repubblica del 4 Gennaio 2020 è molto, molto interessante. È un Buon Anno molto particolare, un salto ardito e allucinante nel futuro delle nostre città, della cultura e di tutta l’umanità, attraverso lo sguardo e le parole di alcuni artisti.

Tra questi lo scrittore argentino Alberto Manguel che, in L’ultima biblioteca (traduzione di Emma Bissanti), ridisegna il mondo  dei libri, dei lettori e delle biblioteche del 2050, con toni cupi e sconfortanti.  E tuttavia, alla fine del racconto sembra aprirsi  uno spiraglio. I giovani ci salveranno? Lo speriamo tutti vivamente, magari con un aiuto sostanzioso da parte degli Anziani.

Manguel evidenzia luoghi, oggetti e persone con lettere maiuscole: i Lettori di Libri-specie in via di estinzione, gli Anziani-testimoni rugosi di un passato brillante, il  Codice dei Vecchi Testi-ormai perduto,  Vecchie Biblioteche-luoghi del cuore estinti, il Canone delle Biblioteche-nuovo codice indentificativo;  i Grandi Scontri delle Trasformazioni-periodi storici di transizione.  Tutto è molto orwelliano e affascinante.

 

A. Camilleri-UNA VOCE DI NOTTE e il suono magico della “parlata siciliana”

Camilleri_una voce di notte

Leggere un romanzo di Camilleri con Montalbano come protagonista è sempre un piacere, anche se conosci già la storia e se hai già visto un paio di volte lo sceneggiato in TV.

E non fa eccezione  Una voce di notte, pubblicato nella collana di La Repubblica  Il Giro del Mondo in 18 Noir .

 Tra ammazzatine più o meno cruente, mafiosi spudorati, politici corrotti, giovani donne preda di maschi deboli e violenti, Montalbano in crisi da invecchiamento, abbuffate di pesce, battute macchiettistiche di Catarella, perfezionismi irritanti di Fazio, inconsistenza angelica di Augello e corpo sudaticcio e pavido del signori e guestori, ovvero, nel bel mezzo di  tutta la ben nota mercanzia dei romanzi di Camilleri,    questa volta mi sono fatta cullare  soprattutto dal   ritmo ammaliante del suo siciliano romanzato.

Ogni parola, ogni frase è passata immediatamente dagli occhi all’orecchio e lì ha preso forma e suono, riportandomi felicemente, come in una danza, agli anni appassionati della mia vita siciliana.

Gabo e l’Italia: i libri e i film della vita

Gabo

Giornali di Agosto 2014

 Leggo in  La Repubblica di Lunedì 18 Agosto 2014 un interessante articolo di Mary Villalobos: Garcia Marquez Dell’amore dell’Italia e di altri demoni

“DEL legame tra Gabriel García Márquez e Roma si parla poco. I biografi sottovalutano il periodo italiano e lui stesso conclude l’autobiografia Vivere per raccontarla con l’atterraggio a Ginevra. Eppure la permanenza a Roma, dove arrivò giovane giornalista ventottenne, è elemento chiave per la sua scrittura stregata. Arrivò in Italia dalla Svizzera il 30 luglio 1955, inviato speciale del quotidiano colombiano El Espectador, per scrivere la sua prima “cronaca di una morte annunciata”. Quella di Pio XII. Papa Pacelli aveva avuto una crisi di singhiozzo e il giornale gli aveva chiesto di seguirne da vicino lo stato di salute. Pio XII sarebbe morto tre anni dopo. Ma l’estate di 59 anni fa diede modo al cronista colombiano di approdare a Roma, una delle sue più agognate mete perché sede di Cinecittà, la «fabbrica dei sogni degli anni Cinquanta». Lì avrebbe potuto conoscere i suoi tanto ammirati De Sica e Zavattini…”

 

L’autrice evidenzia l’amore viscerale di Gabo per il cinema neorealista italiano, che esplora con occhi avidi durante il suo “mandato” professionale di raccontare il Pontefice del tempo,  Pio XII.

Mi ha colpito molto il  commento  di Garcia Marquez sul film di  Vittorio De Sica  Miracolo a Milano  (1951), forse l’unico film che da bambina mi ha impressionato tanto da continuare, ancora oggi, a ricordare e rivivere l’atmosfera magica e lattiginosa del   volo  dei  protagonisti lunari della storia,   a cavallo delle scope nel cielo di Milano. Verso un futuro semplice e felice. 

Nell’intervista concessa a  Gianni Minà nel 1992 in Messico, Gabo lancia un messaggio significativo:

“Nessuno ha mai pensato che Miracolo a Milano è la radice più probabile del romanzo latinoamericano?”

La lezione di Zavattini, di De Sica e di tutto il Neorealismo Italiano è dunque alla base del Realismo magico? Forse, se a dirlo  è proprio uno dei suoi massimi rappresentanti.

Molteplici  gli spunti  presenti nell’articolo. Una  piacevole ed istruttiva lettura al fresco di questa pazza, pazza estate.

 

 

 Gabriel García Márquez: ma quelli come lui  non muoiono…

 100annidisolitudine GGMGabriel García Márquez è morto. Ma sarà vero? Quelli come lui  non muoiono.

Quando ho letto  Cent’anni di solitudine  l’ho capito bene. Nessuno scrive al colonnello, L’amore ai tempi del colera e Cronaca di una morte annunciata  me lo hanno confermato.

 Ho capito con Márquez di essere parte di una magia cosmica che si  realizza  pienamente  solo nella vita delle persone.

Gabo mi ha nutrito con  una miscela sontuosa di sensazioni, sapori, colori, solitudine, malinconia,  allegria e voglia di  scoprire cosa ci spinge a vivere.

M.Malvaldi-IL GIOCO DELLE TRE CARTE, dalla Sala Congressi al BarLume

Malvaldi_ilgiocodelletrecarte 001

Un salto in Pineta…

Massimo mi piace. È moderno e credibile nelle sue scelte. Laureato in matematica,  si realizza in un lavoro “aperto”, che lo porta a contatto con la gente e lo mette alla prova  di fronte alle sue personali “rigidità” algebriche.

Credibile nella sua aderenza ai tempi, come nella frenesia di avere il wireless funzionante  nel suo  BarLume (nome ben scelto che evoca improvvise e folgoranti  rivelazioni)  e l’angoscia della connessione fantasma che solo l’olmo cattura e rilascia,  ma non agli internauti schizzati, ma ai tre vecchietti, corredo avito del locale, avidi di ombra e di  chiacchiere.

Massimo mi piace meno in veste di detective.  Ho qualche difficoltà ad accettare il suo “toscano”, le sue divagazioni sul buffo  commissario Fusco, i suoi percorsi Tipo-Signora-in-Giallo (peraltro oggetto di scherno da parte sua) fino all’epifania rivelatrice, magari sulle strisce pedonali nel traffico intenso della mattina.

Pineta_gialliegeografieblogspotPlausibile la storia, proprio per la sua modernità.  Furti di “memorie” e morti strane nel perfetto mondo della ricerca giapponese.

L’ intreccio, a maglie troppo larghe, non cattura fino in fondo. Non posso non pensare alla sapienza di Camilleri e all’unicità di Montalbano e dei suoi luoghi.

Il tentativo di portare nella storia uno spicchio di realtà toscana non lascia segni profondi. Nel complesso definirei il romanzo carino.

E a Novembre 2013 arriva anche la Fiction  BarLume!

barlumefilm

Malvaldi e i suoi delitti: dal libro alla fiction. Ieri, giornata di San Martino e ultimi  sprazzi di Indian Summer (oggi super sole!),  in onda il primo episodio con la banda “intergenerazionale”, che si nutre di “barlumi”. No comment per ora.

Permettere il voto agli studenti ERASMUS, senza se e senza ma!

Gatti Erasmus

L’ennesima questione strumentale e senza senso. “Ma di cosa stiamo  parlando?” direbbe il caro Bersani. Milioni di volte avrete sentito pronunciare la parola EUROPA, spesso a sproposito, troppo spesso per farne una bandiera pro o contro scelte economich0/finanziarie salvifiche, raramente per sottolinearne l’importanza in ambito formativo.

“Purtroppo non potranno andare al voto perché proprio tecnicamente non è possibile – ha spiegato Cancellieri – in quanto per potere essere elettori bisogna essere iscritti nelle liste elettorali dell’Aire e non sono previste per chi sta all’estero da meno di un anno. E poi non ci sono i tempi tecnici per istituire delle liste elettorali. Ci vorrebbe una legge ad hoc che non è mai stata fatta”.La Repubblica
 

Se esiste una realtà Europea che può ridare speranza ai giovani e a tutto il sistema Italia sono proprio i programmi di apprendimento premanente LLP Erasmus, Leonardo da Vinci, Comenius, Grundtvig  e altro.  Sono la chiave verso il futuro. E noi cosa facciamo? Umiliamo 25.000 giovani studenti in Erasmus e non permettiamo loro di votare! Non permettiamo loro di esprimersi come cittadini del nostro Bel Paese?

Yes Europe, sarà il nuovo nome del programma di apprendimento permanente 2014-2020, E noi? Diciamo anche noi con fermezza: SI EUROPA! Soprattutto nella gestione di  azioni  che formano il cittadino europeo! Non facciamo prevalere interessi malcelati dietro esigenze “costituzionali”.

Dai giovani  arrivano  segnali  positivi che  vanno letti nella loro sostanza! Diamo loro fiducia, ma soprattutto  non derubiamoli dei loro diritti!

Ministro Cancellieri, Presidente Monti, Mr Moavero, sveglia! In questo paese siamo  soffocati da deroghe su deroghe, possibile che menti illuminate come  quelle che ci governanoe guidano non riescono a trisolvere questa situazione?

N. Hornby-HIGH FIDELITY e la “venerazione dei vinili” di Cat Stevens, Beatles, Rolling Stones e compagnia bella!

 

High Fidelity_Hornby

Following Rob in his up-and-down waves made me feel, nervous, sometimes anxious, actually dizzy.

The  question I over-repeated to myself was:

“How can a woman keep on living , or desiring to live, with such “a disaster”?

And yet there’s some hope for everybody in this world! Around the corner a Laura may be waiting for you (hopefully).

And that’s “the what”.

“The how” is obviuosly Hornby’s style, which is, as always, extremely effective and involving, though sometimes bitterly funny.

Enjoyable reading, in any case!

“Rob keeps the company of his fellow workers in the record shop and is consumed by his top-five lists of songs, albums, and movies for every situation. His girlfriend has just left him, and he tries a fling with a recording artist. But after seeing his old girlfriend, he mulls over his memories of her and rethinks their breakup, wanting to win her back.” Jessica Marler

 

Aggiornamenti 2017

Oggi su Robinson (la Repubblica) trovate una gradevole intervista di Antonello Guerrera a Nick Hornby sui suoi gusti musicali e le famose liste di Alta Fedeltà, su come l’amore per la musica sia sempre presente nei suoi romanzi e sul film di Molaioli  Slam. Tutto per una ragazza tratto dal suo romanzo Slam e in uscita a Marzo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: