Noi Italiani abbiamo cominciato bene e siamo andati avanti dignitosamente, nonostante altri giochi…. Gli Olympics sono finiti e dopo la piacevole sospensione del pensiero e delle azioni, si torna alla “normale” vita d’ Agosto. I Britannici hanno mantenuto fede alla loro tradizione di “highly skilled marketing managers”. Il prodotto UK è stato venduto o comunque ben promosso, con autocelebrazione finale di rito. L’immagine di una Londra efficiente e spettacolare è arrivata dove doveva e voleva arrivare. Magico il centro della città, anche se le finestre “mute” dei magnifici palazzi avevano un che di inquietante e lasciavano intuire, alle fantasiose menti degli amanti del cinema di azione e spionaggio, la presenza, dietro i vetri, di implacabili cecchini!
La cerimonia di chiusura ha avuto momenti commoventi e intensi da operazione nostalgia e momenti da “sagra paesana”, animata da personaggi controversi, ma tanto amati dagli appassionati dei tabloid inglesi. I momenti alti hanno visto protagonisti  John Lennon , i bambini,  i Monthy Python e tutti gli atleti, belli,  pieni di energia e super sorridenti. Grandioso e struggente lo spegnimento della torcia  e il  successivo balletto  dell’ Etoile “Fiamma di luce”, sprigionatasi dalla fenice…

Grazie Londra e arrivederci a Rio 2016!

Don’t forget the paralympics 29 Aug-7 Sept!