• Mondo Fuori

  • I viaggi della speranza e della disperazione.

    Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

  • Io sto con Emercency

    Guerre, Epidemie, Vite umane falcidiate... Per nostra fortuna c'è Emercency.

  • LIBERA-100 passi e oltre verso…

    21 Marzo a Padova XXIV giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

  • Amo l’Europa

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA-un diritto per tutti!

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 15 Marzo Climate Strike. Gli studenti del mondo manifestano per clima e ambiente

    Fridays for Future- giovani alla riscossa- Appello disperato agli "adulti" Agite subito per questa nostra Terra! “Our house is on fire, I am here to say our house is on fire."

  • 8 Marzo 2021-Donne e uomini insieme con determinazione e speranza

  • 25 Aprile 2020- Festa della Liberazione dal nazifascismo

  • 1° Maggio 2020-Coraggio!

    R.Guttuso-Portella delle Ginestre

  • 10 Maggio 2020-Festa della Mamma

    dalla vita di una grande mamma...

  • 5 Ottobre 2020-Giornata UNESCO dedicata agli Isegnanti

  • 23 Maggio-19 Luglio -Luci che non si spengono…

  • 2 Giugno 2020-Festa della Repubblica Italiana

    Ossimori festosi: ferita, disorientata, fragile, eppure resiliente, meravigliosa e forte. La nostra Repubblica.

  • 3 Ottobre 2013-3 Ottobre 2020 Ricordare, accogliere, progettare il futuro

    more

    Il 3 ottobre è diventato giornata della memoria e dell'accoglienza, una data in cui si ricordano le vittime del naufragio di Lampedusa e tutti i migranti che hanno perso la vita nel tentativo di arrivare in Italia, la porta dell'Europa.

  • 20 Novembre2020- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • 25 Novembre 2020-Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

  • 10 Dicembre 1948 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

    Restare umani è un diritto-dovere. Dopo 70 anni, a che punto siamo?

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria per continuare a ricordare, andando avanti

  • Disclaimer

    I contenuti del blog sono un’esclusiva di Affascinailtuocuore.  È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma, senza  autorizzazione dell’autrice.

    Contenuti di altri autori sono debitamente individuati con tutti i riferimenti necessari.

G. Montanaro-IL LIBRAIO DI VENEZIA. Girolibro continua a suggerire letture suggestive. GAD a distanza, con la passione di sempre per la lettura condivisa.

 

 

Nonostante il confinamento e le restrizioni il bookclub della Biblioteca di Selvazzano  continua la sua attività. Paola segnala al GAD (GIROLIBRO A DISTANZA)  Il Libraio di Venezia di Giovanni Montanaro, un romanzo su Venezia, le sue sfortune e le sue magie come la libreria Moby Dick. Anna ce lo racconta su whatsapp , Affascinailtuocuore lo condivide qui, su  Google docs e  Facebook.  


 

 Il Libraio di Venezia di Giovanni Montanaro (Ed.Feltrinelli) è un piccolo, grazioso romanzo ambientato a Venezia durante la drammatica “acqua grossa” del 12 novembre 2019. Emotivamente coinvolgente la parte centrale del racconto con la descrizione dell’ eccezionale alta marea e delle condizioni atmosferiche che resero drammatica la situazione.

“Quanto gli piacciono, i libri. Nessuno può portarglieli via. Anche se perdesse la libreria, anche se non dovesse venderne più, nessuno può toglierglieli. Può chiudere la Moby Dick, ma i libri esisteranno ancora, con le loro storie, nessuno potrà impedire a lui di leggerli, li ama per questo in fondo, è cominciato tutto così, perché a lui piace leggere, andarsene con la fantasia, usare l’ immaginazione, ridere e piangere per cose che non esistono, che sono solo inchiostro, e per questo esistono ancora di più, è quello l’ importante per lui, non deve dimenticarlo. “

Descritti con “amore” i personaggi, messaggeri di tenacia e speranza. C’è anche un io narrante: una vecchia signora, lei sì autenticamente veneziana, che guarda e “vede” dalla finestra della sua casa il campo partecipando in questo modo alla sua vita. Inevitabile qualche piccola caduta nella retorica, ma il romanzo è anche sentimentale e quando si parla di un amore che nasce, in fondo ci può stare.

Molto bello che la fine del racconto sia in realtà l’ inizio di una nuova storia, di una nuova vita. Dulcis in fundo o, se volete, la ciliegina sulla torta: il libro termina con una mappa e una guida delle librerie di Venezia. Non è un semplice elenco perché ogni libreria racconta la sua storia.

 

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: