corruzioni Winslow

Maria Luisa si è fatta tentare dai romanzi, lei che ama leggere soprattutto i saggi, ha ceduto al fascino della fiction. E divora un pilastro del poliziesco Americano, Corruzione, ambientato nel mondo corrotto e impietoso di New York, dove il poliziotto Dennis Malone svolge il suo servizio,    mentre  il “personaggio” Dennis Malone cattura Maria Luisa.

 

new york

 

“Sono stata coinvolta dal poliziotto Dennis Malone, incondizionatamente. Questa è stata per me l’attrattiva principale del romanzo[… Il prototipo del poliziotto americano secondo Malone: I poliziotti vedono prima le vittime, poi i colpevoli; provano compassione per le vittime e odio per i colpevoli. Ma non possono dare troppo spazio alla compassione altrimenti non riuscirebbero a fare il loro lavoro, né possono odiare troppo i colpevoli altrimenti si trasformerebbero essi stessi in colpevoli. Perciò si costruiscono uno scudo psicologico: NOI ODIAMO TUTTI. Ma lo scudo ti consuma fino a renderti vulnerabile, debole [e tuttavia] Questo è Malone che non ha mai perso l’umanità verso i suoi simili”

Leggi tutta la recensione di Maria Luisa nei suoi appunti 

Descrizione della casa editrice

Dopo Il potere del cane e Il cartello un altro stupefacente affresco dell’America contemporanea. Uno squarcio epico, impareggiabile su New York e le sue profonde lacerazioni.

“A New York potevi aspettarti che finisse in galera chiunque. Il sindaco, il presidente degli Stati Uniti, persino il papa. Chiunque ma non il poliziotto eroe Dennis Malone. Lo sbirro che aveva messo in piedi la migliore unità dell’NYPD. Che sapeva in quali armadi erano nascosti tutti gli scheletri. Perché molti li aveva nascosti lui. Danny Malone voleva solo essere un bravo poliziotto. Era il re della Manhattan North Special Force, detta Da Force. L’unità che imperversava sulle strade di Harlem come un vento impetuoso spazzando via ogni immondizia. Ma ora che Malone è finito in galera, quel vento non soffia piú. Malone e i suoi erano i piú svegli, i piú abili, i piú veloci. Quelli che in città tenevano a bada «la giungla» e a Natale regalavano, di tasca propria, un tacchino ai poveri. Per diciotto anni Malone era stato in prima linea, per strada, e aveva fatto tutto il necessario per proteggere una città che si nutre di ambizione e corruzione, dove di pulito non c’è piú nessuno. Compreso Malone stesso. Ad Harlem era diventato una specie di intoccabile, ma anche un sorvegliato a vista. All’improvviso però «la sua città, la sua zolla, il suo cuore» gli si sono rivoltati contro. E ora che è stato incastrato dai federali non gli resta che decidere chi sia meglio tradire. Descrizione IBS

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.