De Tocqueville_la democrazia in AmericaA Dicembre mi tengo  fuori dai  bestsellers e mi rifugio negli evergreen.  Ancora un pizzico di Maigret, tra ferie e pensione e poi, lavoro in corso  “di peso”:

La Democrazia in America di Alexis de Tocqueville, tra “l’eguaglianza delle condizioni” e “i partigiani della libertà!

Sarà l’atmosfera di fervore politico, tra primarie e riposizionamenti, sarà il  bisogno di  recuperare scenari del passato  che si intromettono prepotentemente nel presente, ma l’idea di  riprendere in mano il  libro, donatomi da Antonietta,  mia compagna di  viaggio, sia in senso  figurato che reale, nel mondo  veneziano  dell’ Università, è  decisamente stimolante.

Peccato che i caratteri siano  davvero  troppo  piccoli, ma val la pena fare questo sforzo… visivo. Per un momento ho desiderato  avere un e-reader, sia per la leggerezza, visto che il tomo  è notevole, che per la possibilità di  regolare il carattere.

Tentazioni  tecnologiche? Never say never…