220px-London_Paralympics_2012.svgSta per iniziare la fase 2 dei Giochi Olimpici di Londra. Domani  29 Agosto partono le Paralimpiadi. A chi pensava  ad una sorta di Olimpiade di serie B o premio di consolazione, conviene ripensarci.

 L’evento, nato negli anni 40 per i reduci inglesi della seconda guerra mondiale e ufficializzato per la prima volta nelle Olimpiadi di Roma del 1960,  testimonia oggi  l’attenzione particolare dovuta ai cosiddetti ”diversamente abili”, uomini e donne che,   per la loro  forza di volontà, coraggio e determinazione,  sono prova evidente di quali  possano essere le risorse della persona umana e di cosa significhi veramente fare “sport”.

 E allora, che la Festa Olimpica continui con Zanardi, Pistorius, Minetti , De Pellegrin e tanti, tanti altri eroi dello sport puro. Saremo  pronti  a condividere  la loro passione, anche se solo da spettatori ammirati.

 

Per una panoramica sul tema leggi l’articolo  Tutto esaurito per i disabili. Non sono più Giochi diversi, di Marco Ansaldo, La Stampa, 28 Agosto 2012