child in time -mcewan

 

Stephen Lewis, a children’s book author, takes his 3-year-old daughter Kate on a routine Saturday morning shopping trip to the supermarket. At the checkout, Stephen’s attention is distracted and Kate disappears…

Settembre 2006. Ė il suo secondo libro che leggo. Li amo. Intensi, complicati, ma intimamente veri e toccanti. Questo poi…Ho cominciato a leggerlo in Italiano, all’inizio del “viaggio” con Stefano, verso Compostela.

E l’ho perso a Oviedo (Asturie). L’ho dimenticato in albergo, quasi un bookcrossing involontario. Un segno del destino? Una dimenticanza psicologicamente voluta per una bambina rapita, morta, evaporata?

E chi è quella bambina separata bruscamente da un papà amorevole, ma un po’ distratto?

Insomma, a Padova, sotto l’effetto dell’onda d’urto di Spagna, Portogallo e Francia, voglio subito riprendere la lettura da dove l’ho interrotta(?), ma in Inglese.

Ordino il libro, lo ricevo dopo una settimana, lo bevo, lo adoro e, purtroppo lo finisco. Finiscono le pagine, ma la storia continua: pronta ad una nuova vita d’amore torna Kate, la sua anima.

Bello! Al prossimo

It is marvellously written, moving, serious, readable…if you want to be appalled, refreshed, exhilarated, enlivened-read it (Sunday Times)

 

Un pensiero riguardo “I. McEwan-THE CHILD IN TIME. Chi è quella bambina?

I commenti sono chiusi.