• Mondo Fuori

  • I numeri di Affascinailtuocuore

    • 100.540 visite
  • 25 Novembre-Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

    Il racconto dell'ancella di M.Atwood-Giochi di potere sul corpo delle donne

    RISPETTO E PREVENZIONE

  • Giornata Mondiale del Migrante 2019- Viaggi e Diritti, in tempo di pace e di guerra. Ancora morti, tanti. Troppi!

    Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • 15 Marzo Climate Strike. Gli studenti del mondo manifestano per clima e ambiente

    Fridays for Future- giovani alla riscossa- Appello disperato agli "adulti" Agite subito per questa nostra Terra! “Our house is on fire, I am here to say our house is on fire."

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

  • 19 Luglio -Luci che non si spengono

  • LIBERA-100 passi e oltre verso…

    21 Marzo a Padova XXIV giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • Io sto con Emercency

    sempre più guerre, sempre più vittime, Per fortuna che c'è Emercency.

  • 2 Giugno 2019-Festa della Repubblica Italiana

  • Amo l’Europa e il 26 Maggio VOTO.

  • 1° Maggio, su coraggio! Io ti amo…

    Alto e basso.Guttuso e Tozzi. Tempo di contaminazioni...

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

  • 25 Aprile 2019- Festa della Liberazione dal nazifascismo

    La Storia che mi piace...Fiori di Aprile nel giardino d'Italia liberato

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA-un diritto per tutti!

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria per continuare a ricordare, andando avanti

    “Despite everything, life is full of beauty and meaning.” ― Etti Hillesum, Lettres De Westerbork

  • 8 Marzo 2018-Donne insieme con determinazione e speranza

  • 10 Dicembre 1948 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

    Restare umani è un diritto-dovere. Dopo 70 anni, a che punto siamo?

  • 20 Novembre2017- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • Follow Affascinailtuocuore on WordPress.com
  • copyright foto

    La maggior parte delle foto inserite negli articoli provengono dalla Rete e sono pertanto da considerarsi di dominio pubblico. Tuttavia, gli autori o i soggetti coinvolti, possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: affascinailtuocuore@gmail.com
  • Disclaimer

    I contenuti del blog sono un’esclusiva di Affascinailtuocuore.  È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma, senza  autorizzazione dell’autrice.

A.Christie-VERSO L’ORA ZERO in Cornovaglia, in un Settembre insolitamente caldo

ImageVerso l’ora zero è un titolo bellissimo. Richiama alla mente momenti fatali come il countdown dei lanci spaziali o come lo scoccare dell’ora zero di Faustus, sul punto di sprofondare, inesorabilmente, nella buca infernale del palcoscenico Shakespeariano.

E la fine dell’illustre  dottore assume un’efficacia drammatica travolgente, tra fumi e  grida demoniaci tanto amati dal pubblico  Elisabettiano. Lo scoccare dell’ora zero continua a mantenere il suo fascino evocativo in tutte le storie in cui il passare del tempo  scandisce  la costruzione del climax e il dénouement successivo, verso  la conclusione.

Il romanzo di Agatha Christie riflette la struttura classica di tutte le sue storie. L’investigatore di turno è  il sovrintendente Battle (nomen omen?), battagliero uomo d’ordine, affascinato dalle tecniche psicologiche di osservazione del mitico maestro Hercule Poirot. A lui pensa   durante l’indagine successiva al misterioso, quanto imprevisto,  omicidio  Imagedella vecchia e ricca  Lady Camilla Tressillan, nella sua suggestiva villa in Cornovaglia.

Neville Strange, si innamora di Kay, una bellissima,  giovane  donna e per sposarla divorzia dalla perfetta e algida moglie, Audrey.

In un Settembre insolitamente caldo il triangolo si ricostituisce, non si  sa bene su iniziativa di chi, per trascorrere  le vacanze dalla vecchia e malata Lady Camilla, cui Neville e Audrey sono  molto legati.

Accadono  eventi che all’apparenza sembrano insignificanti, ma che alla fine si riveleranno cruciali  nello sviluppo e nella soluzione dell’enigma.

Personaggi bizzarri si aggirano sulla scena del delitto: l’esploratore invalido, la governante fedele, la cameriera isterica, il medico di famiglia, l’outsider decisivo…

Il motore della storia? I sentimenti:  amore, passione, tormento, gelosia e poi i soldi.

ImageLa magica Cornovaglia, ambientazione ideale per questo tipo di storia, continua ad affascinare nella sua caratterizzazione typically English,  

Gli oggetti,  il campanellino della malata, la racchetta da tennis, la mazza da golf ed altro ancora, come spesso accade nelle storie di Agatha Christie, giocano un ruolo  preponderante e catalizzatore di epifanie chiarificatrici,

Lettura nel complesso godibile. Frenano l’entusiasmo del lettore alcuni fattori, uno per tutti,  l’abitudine a personaggi  della Christie più caratterizzati, come Poirot e Miss Marple. Il sovrintendente Battle, che assomiglia al  Barnaby della fortunata serie televisiva Inglese, appare nel complesso  senza  personalità.

Alla fine la storia non coinvolge più di tanto, ma è tenuta insieme da un elemento di grande presa:  il  predominio  di  quel qualcosa di oscuro  che è in ognuno di noi e che ritroviamo, a livello ed intensità diversi, proprio  nei protagonisti  di Verso l’ora zero

I.McEwan-ENDURING LOVE. Tu sai cosa voglio…storia di un’ossessione

 

 

 

Enduring Love

“He creates an opening that is unforgettable…McEwan does a superb job of making us believe what seems so unlikely, and that is the book’s great power…” Ian Dalley, (Independent on Sunday)

Ed ecco le prime due righe del libro:

“The beginning is simple to mark. We were in sunlight under a turkey oak, partly protected from a strong, gusty wind…”

 

 

locandina-amore fatale

 

 “È un’immagine di ammaliante bellezza. L’uomo estrae dalla sacca una bottiglia di champagne. Improvvisamente tutto sembra mutare in una sequenza che scompagina ogni aspettativa. Un inizio travolgente, originale ed emozionante, uno svolgimento meno allettante, ma di certo non banale, con un’impennata finale che ci conduce direttamente verso la tragedia annunciata” A. De Carlo

Comprato in un vecchio e sovraccarico negozietto di Falmouth, un  Oxfam Charity Shop dove trovi di tutto, durante un nostro indimenticabile viaggio in Cornovaglia. Era l’estate del 2007.

Attratta da una bellissima lampada Tiffany (che continuo a rincorrere indecisa tra il mio istinto che mi spinge a comprarla e la razionalità che mi dice “ma dove la metti? Non ti sembra un po’ kitsch? E poi, che cara che è!!!) entro e sul solito polveroso e traballante tavolinetto d’angolo, subito mi attira questo libro, ormai vecchio, con le pagine ingiallite e macchiate, di tè forse, di acqua, non so.

Non posso resistere e lo compro. Mi spinge il ricordo dello strano film che ho rivisto da poco, L’ Amore Fatale, tratto appunto dal romanzo di McEwan, che, pur non entusiasmandomi, mi ha catturato per la sua atmosfera stralunata e quasi surreale e per una certa “suspense psicologica” che gli ha conferito un ritmo lento, ma coinvolgente. Lo compro e comincio, la sera stessa, a leggerlo, non senza qualche riserva.

The beginning was really hard, I don’t know why, but page after page, following the slow rhythm of Joe’s stream of consciousness, McEwan gripped me ‘till the end of the story.The book proved to be definitely “surprisingly beautiful and involving!”

Non è una storia a lieto fine o a sorpresa, ma una storia aperta a tante possibilità, una storia dell’anima e della vita, dove tutto può succedere nello spazio di in un battito d’ali.

Sono molto felice di averlo letto, al di là del pregiudizio iniziale nato dal film di Roger Mitchell (2004).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: