• Mondo Fuori

  • 25 Aprile 2021- Festa della Liberazione dal nazifascismo

  • I viaggi della speranza e della disperazione.

    Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

  • Io sto con Emercency

    Guerre, Epidemie, Vite umane falcidiate... Per nostra fortuna c'è Emercency.

  • LIBERA-100 passi e oltre verso…

    21 Marzo a Padova XXIV giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

  • Amo l’Europa

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA-un diritto per tutti!

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 15 Marzo Climate Strike. Gli studenti del mondo manifestano per clima e ambiente

    Fridays for Future- giovani alla riscossa- Appello disperato agli "adulti" Agite subito per questa nostra Terra! “Our house is on fire, I am here to say our house is on fire."

  • 8 Marzo 2021-Donne e uomini insieme con determinazione e speranza

  • 1° Maggio 2020-Coraggio!

    R.Guttuso-Portella delle Ginestre

  • 10 Maggio 2020-Festa della Mamma

    dalla vita di una grande mamma...

  • 5 Ottobre 2020-Giornata UNESCO dedicata agli Isegnanti

  • 23 Maggio-19 Luglio -Luci che non si spengono…

  • 2 Giugno 2020-Festa della Repubblica Italiana

    Ossimori festosi: ferita, disorientata, fragile, eppure resiliente, meravigliosa e forte. La nostra Repubblica.

  • 3 Ottobre 2013-3 Ottobre 2020 Ricordare, accogliere, progettare il futuro

    more

    Il 3 ottobre è diventato giornata della memoria e dell'accoglienza, una data in cui si ricordano le vittime del naufragio di Lampedusa e tutti i migranti che hanno perso la vita nel tentativo di arrivare in Italia, la porta dell'Europa.

  • 20 Novembre2020- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • 25 Novembre 2020-Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

  • 10 Dicembre 1948 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

    Restare umani è un diritto-dovere. Dopo 70 anni, a che punto siamo?

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria per continuare a ricordare, andando avanti

  • Disclaimer

    I contenuti del blog sono un’esclusiva di Affascinailtuocuore.  È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma, senza  autorizzazione dell’autrice.

    Contenuti di altri autori sono debitamente individuati con tutti i riferimenti necessari.

A.Christie-VERSO L’ORA ZERO in Cornovaglia, in un Settembre insolitamente caldo

ImageVerso l’ora zero è un titolo bellissimo. Richiama alla mente momenti fatali come il countdown dei lanci spaziali o come lo scoccare dell’ora zero di Faustus, sul punto di sprofondare, inesorabilmente, nella buca infernale del palcoscenico Shakespeariano.

E la fine dell’illustre  dottore assume un’efficacia drammatica travolgente, tra fumi e  grida demoniaci tanto amati dal pubblico  Elisabettiano. Lo scoccare dell’ora zero continua a mantenere il suo fascino evocativo in tutte le storie in cui il passare del tempo  scandisce  la costruzione del climax e il dénouement successivo, verso  la conclusione.

Il romanzo di Agatha Christie riflette la struttura classica di tutte le sue storie. L’investigatore di turno è  il sovrintendente Battle (nomen omen?), battagliero uomo d’ordine, affascinato dalle tecniche psicologiche di osservazione del mitico maestro Hercule Poirot. A lui pensa   durante l’indagine successiva al misterioso, quanto imprevisto,  omicidio  Imagedella vecchia e ricca  Lady Camilla Tressillan, nella sua suggestiva villa in Cornovaglia.

Neville Strange, si innamora di Kay, una bellissima,  giovane  donna e per sposarla divorzia dalla perfetta e algida moglie, Audrey.

In un Settembre insolitamente caldo il triangolo si ricostituisce, non si  sa bene su iniziativa di chi, per trascorrere  le vacanze dalla vecchia e malata Lady Camilla, cui Neville e Audrey sono  molto legati.

Accadono  eventi che all’apparenza sembrano insignificanti, ma che alla fine si riveleranno cruciali  nello sviluppo e nella soluzione dell’enigma.

Personaggi bizzarri si aggirano sulla scena del delitto: l’esploratore invalido, la governante fedele, la cameriera isterica, il medico di famiglia, l’outsider decisivo…

Il motore della storia? I sentimenti:  amore, passione, tormento, gelosia e poi i soldi.

ImageLa magica Cornovaglia, ambientazione ideale per questo tipo di storia, continua ad affascinare nella sua caratterizzazione typically English,  

Gli oggetti,  il campanellino della malata, la racchetta da tennis, la mazza da golf ed altro ancora, come spesso accade nelle storie di Agatha Christie, giocano un ruolo  preponderante e catalizzatore di epifanie chiarificatrici,

Lettura nel complesso godibile. Frenano l’entusiasmo del lettore alcuni fattori, uno per tutti,  l’abitudine a personaggi  della Christie più caratterizzati, come Poirot e Miss Marple. Il sovrintendente Battle, che assomiglia al  Barnaby della fortunata serie televisiva Inglese, appare nel complesso  senza  personalità.

Alla fine la storia non coinvolge più di tanto, ma è tenuta insieme da un elemento di grande presa:  il  predominio  di  quel qualcosa di oscuro  che è in ognuno di noi e che ritroviamo, a livello ed intensità diversi, proprio  nei protagonisti  di Verso l’ora zero

G.Simenon-IL CASO SAINT FIACRE e il ritorno all’infanzia.

Maigret torna nei luoghi della sua infanzia, che lo vedono spettatore-quasi complice del riscatto morale e del  recupero di dignità da parte del rampollo scapestrato di una delle figure dominanti del suo immaginario di bambino, il conte  di  Saint Fiacre.

Torna a Saint Fiacre nei giorni dedicati ai morti, con più di un  compito da svolgere: intimo e personale quello che prevede la visita ai suoi morti; misterioso e intrigante quello che riguarda l’ affascinante contessa…

Torna al castello dove suo padre aveva lavorato come intendente  e dove aveva vissuto  con la sua famiglia, Jules compreso. Commovente il tocco nostalgico del tavolo con i leoni intagliati…

Ritrova, nella locanda di Saint Fiacre la proprietaria, Marie Tatin e il suo persistente strabismo; rivive, dentro  e fuori, il freddo pungente  che si accuccia dentro le ossa e sembra non volerle lasciare mai.

Non priva di ironia, la cena, alla Walter Scott o alla Agatha Chrisite, o alla Christopher Marlowe, dove il rintocco dell’orologio accompagna verso la mezzanotte e verso il disvelamento del mistero, con la  inevitabile conclusione melodrammatica in stile  Dr Faustus.

Bella la costruzione dei personaggi. I loro occhi e la direzione dei loro sguardi mostrano tutti i tormenti dell’anima e le debolezze dello spirito e del corpo.

Nel corso di una narrazione veloce e incalzante, vola su tutto e tutti l’esile corpo della contessa. Bella, altera e irraggiungibile nel ricordo di Maigret; piccola, tormentata e vilipesa, alla fine della sua vita terrena.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: