• Mondo Fuori

  • 2 Giugno 2020-Festa della Repubblica Italiana

    Ossimori festosi: ferita, disorientata, fragile, eppure resiliente, meravigliosa e forte. La nostra Repubblica.

  • 23 Maggio-19 Luglio -Luci che non si spengono…

  • 10 Maggio 2020-Festa della Mamma

    dalla vita di una grande mamma...

  • Amo l’Europa

  • 1° Maggio 2020-Coraggio!

    R.Guttuso-Portella delle Ginestre

  • 25 Aprile 2020- Festa della Liberazione dal nazifascismo

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

  • LIBERA-100 passi e oltre verso…

    21 Marzo a Padova XXIV giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  • Io sto con Emercency

    Guerre, Epidemie, Vite umane falcidiate... Per nostra fortuna c'è Emercency.

  • Giornata Mondiale del Migrante 2020- Viaggi e Diritti, in tempo di pace e di guerra. Ancora morti, tanti. Troppi!

    Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • 8 Marzo 2020-Donne insieme con determinazione e speranza

    a mia madre-click&read
  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA-un diritto per tutti!

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • BREXIT- L’ora è scoccata

    Sentimenti contrastanti accompagnano questo momento. Il mio cuore è lì, Oltremanica. E sento come uno strappo, un'ulteriore barriera tra me e i miei affetti. Ho bisogno di tempo e di freddezza per rielaborare il significato di questo evento .

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria per continuare a ricordare, andando avanti

  • 25 Novembre-Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

    Il racconto dell'ancella di M.Atwood-Giochi di potere sul corpo delle donne

    RISPETTO E PREVENZIONE

  • 15 Marzo Climate Strike. Gli studenti del mondo manifestano per clima e ambiente

    Fridays for Future- giovani alla riscossa- Appello disperato agli "adulti" Agite subito per questa nostra Terra! “Our house is on fire, I am here to say our house is on fire."

  • 10 Dicembre 1948 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

    Restare umani è un diritto-dovere. Dopo 70 anni, a che punto siamo?

  • 20 Novembre2017- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • Follow Affascinailtuocuore on WordPress.com
  • copyright foto

    La maggior parte delle foto inserite negli articoli provengono dalla Rete e sono pertanto da considerarsi di dominio pubblico. Tuttavia, gli autori o i soggetti coinvolti, possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: affascinailtuocuore@gmail.com
  • Disclaimer

    I contenuti del blog sono un’esclusiva di Affascinailtuocuore.  È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma, senza  autorizzazione dell’autrice.

    Contenuti di altri autori sono debitamente individuati con tutti i riferimenti necessari.

Benvenuto Febbraio! Con il CALLEndario di Scamardistudio, tra la senape selvatica d’Andalusia. Lo sapevate che…

Los jaramagos amarillos

 

feb-callendario

SabÍas que
Los jaramagos amarillos (Sinapis arvensis), Heraldos de la primavera, símbolo de Resistencia.  Crecen en todas clases de suelo A veces muy fértil y otras con apenas nutrientes. 
Son unos superviviente a todos y cada uno de los ataques recibidos por el ser humano.Los jaramagos de la foto se esparcían por el solar que ahora ocupa el polideportivo de la avenida de la Paz, frente los chabolitos de lata en el barrio del Polígono Sur de Sevilla. 

Architettura, Fotografia, Ambiente-Concorso Internazionale di Dubai-I° PREMIO ONU-HABITAT al progetto cooperativo “Ya somos medina, aprendiendo de Jnane Aztout.”

Mostra Aprile 30 Larace-ONU Habitat

El lunes 30 de Abril 2018 se celebrará en Larache el Premio a las Mejores Prácticas para mejorar la calidad de vida concedido en el concurso internacional de Dubai ONU HABITAT al proyecto de cooperación que nos hizo crecer: “Ya somos medina, aprendiendo de Jnane Aztout.”

Los actos de celebración tendrán como escenografía el conservatorio de música vestido a fiesta con nuestra (Stefania Scamardi) Exposición Fotopoética “Bienvenidos a Jnane Aztout”, así como fue la primera vez en Febrero de 2006 al principio de esta aventura.

El barrio de chabolas de Jnane Aztout se ha hecho muy grande.
Y nos sentimos muy orgullosas de él.

 

Diario Sivigliano 1- Wenders, Salgado, IL SALE DELLA TERRA e le piccole, grandi gioie del Cinema e della Fotografia

 

lasaldelatierra

“Questo film mi piacerebbe vederlo con Stefania”.

S.Scamardi-Il Pescatore nell'oro del Guadalquivir
S.Scamardi-Il Pescatore nell’oro del Guadalquivir

Pensavo tra me e me guardando la locandina. Era qualche tempo fa, a Padova.

Oggi, 30 Novembre 2014, il sogno si avvera. Sono a Siviglia con lei e  stiamo andando  a goderci  insieme le meraviglie di Sebastião Salgado ne Il Sale della Terra di Wim Wenders.

Placido e paziente il pescatore aspetta. Placido e brillante il Guadalquivir scorre verso la sera. Noi, lentamente passeggiamo al suo fianco, verso il cinema. 

Sebastião Salgado, un uomo, un economista, un figlio curioso della modernità e un osservatore spietato del ‘900,  si offre a noi nel film di Wenders in una forma umana indimenticabile. 

 A proposito di offerte, due sono i riferimenti alla filosofia di Tião che ritrovo nella fotografia di Stefania: l’uso della luce come figura retorica  che impreziosisce l’immagine, proprio  come la parola impreziosisce l’opera letteraria,  e l’idea del ritratto come “dono”, come offerta del soggetto ritratto al fotografo, che ricambia con il suo sguardo speciale. Anche Salgado  si offre disarmato allo sguardo di Wenders, che ne fa un ritratto portentoso.

Formigas serra pelada_SalgadoIl film si apre con la visione  allucinante della miniera d’oro di Serra Pelada in Brasile, dove gli uomini impazziscono in una corsa all’oro che potrà solo renderli davvero e totalmente schiavi.

Questa è la prima pagina di un libro traboccante di realtà durissime, nonostante o grazie al filtro sublime del grande fotografo. 

Salgado ci  fa da guida preziosa nei suoi viaggi, spesso “Danteschi” come lui stesso  li definisce,   illustrando le immagini degli ultimi del mondo in fuga da guerre, malattie  carestie e persecuzioni. La sua fotografia sociale ci  catapulta nel bel mezzo della tragedia umana mondiale, e lui vive in prima persona i tormenti e le  estasi della creatività, uscendone spesso consumato, quasi annichilito.

La cattiveria dell’uomo può essere incommensurabile. Lo testimoniano gli esodi biblici e terribili della gente d’Africa, le guerre insensate nei Balcani della “democratica Europa”, i pozzi di petrolio tra le fiamme d’Inferno dell’inutile guerra in Kuwait e in Iraq, tutti  vissuti e rappresentati da Salgado nei suoi  reportages.

L’ economista Salgado arricchisce il processo creativo, subendone anche gli effetti  negativi sulla sua sensibilità e sul suo fisico, con una profonda consapevolezza “economica” dei processi di trasformazione dell’ ambiente prodotta dall’intervento umano. 

Salgado1

Le fotografie di Salgado graffiano l’anima, ma, nello stesso tempo, fanno respirare l’aria dei grandi spazi, come quelli latino-americani ed aprono alla speranza. La natura rispettata, amata e recuperata sa offrire all’uomo una seconda chance di salvezza.

Lingue e Linguaggi

Mi ha catturato il gioco delle lingue all’interno di tutto il sistema di comunicazione che il film esplora, come testimonianza  di un internazionalità vissuta pienamente sul campo dai protagonisti.

5cinesevilleNell’accogliente  cinema  AVENIDA V.O. riecheggiano  infatti parole vive in Francese, Inglese e Portoghese. I sottotitoli in Spagnolo aiutano a completare il puzzle di concetti ed emozioni.

Ci fanno compagnia due amiche femministe. Il loro sguardo si è posato subito  sulla condizione della moglie di  Salgado, Lélia Wanick, e sulla sua “scelta” di un ruolo subalterno di cura della famiglia e di appoggio alla creatività del marito. La prima macchina fotografica di Tião è proprio quella di Lélia, di questa brillante architetta appassionata di  fotografia che la cede volentieri al compagno intuendone  le grandi potenzialitá come fotografo.

Ma Lélia  ritaglia per sé  un ruolo straordinario di progettista, editor, valorizzatrice di tutti i progetti  di Salgado. Le due giovani donne Sivigliane rimangono perplesse. Io e Stefy la pensiamo diversamente. Léila riveste un ruolo essenziale nella produzione di Salgado, in mancanza del quale le cose sarebbero andate sicuramente in modo diverso… 

scheda film Salgado-Wenders 001Sono molti i fattori che hanno influenzato la mia reazione al film  di Wenders,  ma su tutti  svetta quello personale che (confronto troppo audace lo so) forse Salgado apprezzerebbe,  vista l’esperienza di esplorazione che ha vissuto con il figlio Juliano.

Avere accanto mia figlia, appassionata fotografa e ritrattista e condividere l’emozione del documentario, mi hanno fatto apprezzare,una volta di piú, la vita nelle sue piccole, grandi  gioie quotidiane.

Evento a Siviglia: Bienvenidos a Jnane Aztout", mostra foto-poetica di Stefania Scamardi

FOTO-POÉTICA EXPO

Rehabilitación Integral del Barrio de Jnane Aztout.

Larache, Marruecos. 2005-2013

Stefania Scamardi-hercules-a32

qui il sito   con i dettagli su FOTO-POÉTICA EXPO


La Mostra itinerante: DOVE E QUANDO

clip_image002La mostra itinerante, “Bienvenidos a Jnane Aztout” allestita da Stefania Scamardi è il prodotto conclusivo, o se volete, il porto di approdo di un lungo progetto-viaggio, iniziato alla Facoltà di Architettura dell’Università di Siviglia, approdato  in Marocco, a Jnane Aztout  e rientrato, con la mostra conclusiva, nella stupenda città Andalusa.

Ricco di implicazioni artistiche, ambientali e sociali il progetto è diventato un modello di riferimento di una ricerca-azione che parte dalla persona come fulcro da cui prendono le mosse tutte le attività del programma, calate nell’ habitat   autentico dei protagonisti che,  nel confronto con altre realtà, si  arricchiscono   di nuova consapevolezza e  crescita sociale e individuale.

CICUS_SivigliaL’inaugurazione della mostra è prevista a Siviglia, presso il CICUS  (Centro di  Iniziative Culturali dell’Università di Siviglia) dal 26 Febbraio  al 7 Marzo 2014.

clip_image006

Viviamo in un  mondo che  diventa sempre più piccolo, giorno dopo giorno.

E dunque chi di noi avesse la fortuna di trovarsi a Siviglia nel periodo della mostra, pianifichi una visita al CICUS, in pieno centro città, per ammirare le splendide fotografie di Scamardi e per ripercorrere, attraverso di esse, il meraviglioso viaggio nell’esperienza umana e civile fatto dal team di ricerca e soprattutto dagli abitanti delle città esplorate: donne, bambini, vecchi e giovani, tutti coinvolti entusiasticamente nel Viaggio…

Comunicato stampa dicabblog

US Por el Desarollo

dell’Università di Siviglia

“Exposición foto-poética itinerante  “Bienvenidos a Jnane Aztout” de Stefania Scamardi Fortuna (Grupo Hábitat y Desarrollo / Oficina de Cooperación / CICUS) – Del 26 de febrero al 6 de marzo de 2014-

Ocho años de trabajo de rehabilitación integral del barrio de chabolas marroquí de Jnane Aztout en Larache, pusieron punto y final el pasado año 2013. Esteban de Manuel, profesor titular de la Universidad de Sevilla y miembro eje de este proyecto de cooperación que involucra a instituciones andaluzas y marroquíes, sugirió la idea de realizar una exposición fotográfica pedagógica que difundiera los logros y los resultados del trabajo realizado.

SScamardi_autoritratto_in_mantillaLas imágenes de Stefania Scamardi Fortuna, arquitecta y fotógrafa italiana, protagonizarán la exposición “Bienvenidos a Jnane Aztout” haciendo realidad la idea de Esteban de Manuel. Stefania realizó un seguimiento fotográfico del proyecto, y a través de su exposición pretende ofrecer un acercamiento sensible a la memoria histórica y al presente del barrio, a sus procesos y productos, a los espacios públicos y privados, de consenso y cuidado que se han ido creando en los últimos 9 años.

La obra fotográfica estará acompañada de la lírica de diferentes poetas y escritores invitados, que abrirán nuevas perspectivas de interpretación del proyecto con relatos breves y pequeños poemas…read more

Scamardistudio-Fotografia e sensibilità sociale DALLA PARTE DELLE DONNE, contro la violenza

                   

Più di 100 donne uccise dai loro ex-compagni, ex-mariti, falsi amici, in questo lugubre 2012. Carmela, 17 anni,  è l’ultima vittima innocente  della furia cieca di un giovane disperato e ottuso.

Il mondo delle donne sa crescere, sa combattere avversità e malattie, sa cercare e trovare i suoi spazi di realizzazione, tra mille ostacoli. Non  si scoraggiano mai, le donne,  ma  continuano con determinazione  la loro ricerca.

E gli uomini? NO.  Nella gestione dei rapporti amorosi, in corso o finiti, mostrano spesso  le loro fragilità e le  loro paure,  contaminate  dalla mancanza di coraggio  e dalla violenza. Si illudono così  di riaffermare la loro supremazia e, invece, stroncano vite umane e progetti di futuro.

Ma il mondo femminile vuole  continuare a cogliere segnali di speranza e la mostra sivigliana che vi  segnalo è un bell’esempio di attenzione verso  questa realtà.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: