• Mondo Fuori

  • 2 Giugno 2021-Festa della Repubblica Italiana

    Ossimori festosi: ferita, disorientata, fragile, eppure resiliente, meravigliosa e forte. La nostra Repubblica.

  • 23 Maggio-19 Luglio -Luci che non si spengono…

    Giovanni Falcone e Paolo Borsellino: due MAGISTRATI che non si sono venduti all'illegalità

  • 9 Maggio 2021-Amo l’Europa

  • 9 Maggio 2021-Festa della Mamma

    dalla vita di una grande mamma...

  • I viaggi della speranza e della disperazione.

    Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

  • Io sto con Emercency

    Guerre, Epidemie, Vite umane falcidiate... Per nostra fortuna c'è Emercency.

  • LIBERA-100 passi e oltre verso…

    21 Marzo a Padova XXIV giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  • 25 Aprile 2021- Festa della Liberazione dal nazifascismo

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA-un diritto per tutti!

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 15 Marzo Climate Strike. Gli studenti del mondo manifestano per clima e ambiente

    Fridays for Future- giovani alla riscossa- Appello disperato agli "adulti" Agite subito per questa nostra Terra! “Our house is on fire, I am here to say our house is on fire."

  • 8 Marzo 2021-Donne e uomini insieme con determinazione e speranza

  • 1° Maggio 2021-Ancora coraggio!

  • 5 Ottobre 2020-Giornata UNESCO dedicata agli Isegnanti

  • 3 Ottobre 2013-3 Ottobre 2020 Ricordare, accogliere, progettare il futuro

    more

    Il 3 ottobre è diventato giornata della memoria e dell'accoglienza, una data in cui si ricordano le vittime del naufragio di Lampedusa e tutti i migranti che hanno perso la vita nel tentativo di arrivare in Italia, la porta dell'Europa.

  • 20 Novembre2020- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • 25 Novembre 2020-Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

  • 10 Dicembre 1948 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

    Restare umani è un diritto-dovere. Dopo 70 anni, a che punto siamo?

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria per continuare a ricordare, andando avanti

  • Disclaimer

    I contenuti del blog sono un’esclusiva di Affascinailtuocuore.  È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma, senza  autorizzazione dell’autrice.

    Contenuti di altri autori sono debitamente individuati con tutti i riferimenti necessari.

A.Gimenez-Bartlett-SERPENTI NEL PARADISO. L’Ispettrice Delicado arriva su Sky, con Paola Cortellesi

sellerio bartlett serpenti

“Cari amici, la nostra Petra Delicato arriva in tv!
Paola Cortellesi sarà il volto della detective di Barcellona più famosa al mondo, personaggio creato dalla penna di Alicia Giménez-Bartlett. Ironica, dura e sarcastica Petra si ritrova catapultata in prima linea a risolvere dei casi di omicidio e di violenza, assieme al viceispettore, poliziotto vecchio stampo prossimo alla pensione, ricco di saggezza umana e di grandi intuizioni.
Ecco il trailer, buona visione! ” Sellerio Editrice

 

“Quella mattina scoprii che mentre noi comuni mortali passiamo la vita a rovistare fra le miserie umane, altri si trovano comodamente insediati nella più completa felicità. In quale altro modo si poteva interpretare il quadretto che mi si parò davanti al caffè dell’ Avenida Diagonal dove mi aveva dato appuntamento Mercedes Enárquez?

Fin dal mio ingresso nel locale mi sentii inebriata da un aroma gradevolissimo: croissant appena sfornati, lieve sentore di sigarette light e un raffinato bouquet di profumi costosi. Era come entrare in un morbido letto dalle lenzuola di seta. Anche le sensazioni uditive erano puro relax: mormorii, qualche risata a bassa voce e una discreta musica d’ambiente…”C.5/142

Già dalla copertina di Serpenti in Paradiso  veniamo catapultati nell’ atmosfera frenetica di una Barcellona in fervida attesa del papa. La storia, ambientata nel quartiere Paradis, suburb alto borghese della città con belle case, ciascuna con una targa e un nome di fiore (paradisiaco davvero!), si svolge accompagnata dai preparativi per la visita del Sommo Pontefice.

Petra  è direttamente coinvolta, per garantire la sicurezza dell’ “idolo delle folle”… Stimolantee divertente  il rapporto con il cardinale Delli Martiri. Che duetti tra l’alto prelato e la miscredente Petra!

Ma il libro è un noir, dal  titolo bello e ricco di implicazioni e suggestioni. E allora dove è il delitto? dove il colpevole? quale il movente? chi investiga e come? 

L’autunno arriva inesorabile anche a Barcellona. Al ritorno dalle sue vacanze di quiete e fresco, nei laghi svedesi e nel sogno/attesa di vedere le anatre trasmigrare, l’ispettrice Petra Delicado, ancora tra le nuvole  e con negli occhi e nel cuore le tranquille lande nordiche, è chiamata a risolvere  un omicidio eccellente.

viale del tramontoUn avvocato, giovane, ricco, alto, biondo e bello, con moglie ricca e famiglia super, viene trovato morto accanto alla piscina della sua casa (il giudice suggerisce: scena da Viale del Tramonto, tra Billy Wilder e Gloria Swanson!) dove, la notte stessa del delitto, si sta svolgendo un party tra amici: tre coppie bene della capitale catalana. L’indagine comincia tra un mare di lacrime e di sconcerto. Nelle case e nelle vite dei protagonisti tutto è in  perfetto ordine, come nella pubblicità di qualche merendina famosa, eppure, dietro l’ apparenza dorata, “serpeggia” il male.

Gimenz-Bartlett non ci risparmia nulla: malati di Alzheimer; crisi coniugali; crisi esistenziali di donne in cerca della propria dimensione privata e sociale; vedove e zitelle di mezz’età allegre e ricche; immigrati più meno regolari; faide gitane e poliziotti trasandati; giudici cinefili; lotta con la solitudine, siparietti godibili con intrusioni nel privato della “gente di legge” ed altro ancora.

A ben guardare, già dalle prime battute dell’indagine è possibile cogliere dei particolari che aiutano  a svelare il mistero.
Il romanzo è un’ulteriore prova della grande capacità descrittiva di Gimenez-Bartlett e del sapiente studio della psicologia del personaggio femminile. La descrizione del mondo delle collaboratrici domestiche fa tornare alla mente Una stanza tutta per gli altri.

È piacevole anche il tono ironico di Petra verso tutto ciò che riguarda la religione e, soprattuto il clero. A tratti la scrittrice  indugia sui processi psicologici dell’ispettrice, ma nonostante ciò il romanzo ha un bel ritmo e si fa leggere con piacere. La narrazione in prima persona contribuisce all’effetto

ScamardiPHOTO-TODO ES DE COLOR A PESAR DE LA SOMBRA-11 anni dopo. La Fotografia Sociale di Stefania Scamardi in mostra a Barcellona

 

 

Siete  a Barcellona tra il 2 Giugno e il 2 Luglio 2016?

Vi piace esplorare ambiti diversi che si animano di luce nuova nell’incontro e nello scambio di strutture, forme ed esperienze, tra  Architettura di paesaggio e abitativa, Fotografia, Musica, Pittura, Cultura Gitana di Spagna, lotta per la casa e l’eguaglianza, contro ogni forma di pregiudizio ed emarginazione?

Se tutto ciò vi interessa, non perdetevi la nuova  mostra  “Todo es de color a pesar de la sombra. 11 años despues ” di Stefania Scamardi, architetta e fotografa italiana, residente a Siviglia dove è “approdata” anni fa per il suo Progetto Erasmus.  

Mostra Barcellona 2016

“El reportaje de Stefania Scamardi “Todo es de color a pesar de la sombra. Historia de una casa en el Polígono Sur” (2005) fruto de una investigación acerca de la adaptabilidad social de las viviendas en barrios marginales, cuenta desde cerca la historia “física y mítica” de un hogar en el Polígono Sur tratando de dar visibilidad a la realidad de un hábitat vulnerable y de paliar las imágenes estereotipadas asociadas a los barrios marginales y en este caso al colectivo gitano.

Con motivo del Docfield 2016 festival de fotografía documental de Bcn El reportaje será re-editado y producido por el Espacio fotográfico Can Basté y se expondrá en la Sala Golfa del centro cívico. También se están diseñando actividades paralelas (encuentros y debates socio – culturales).

En la misma fecha en la Sala Cava también se expondrá el reportaje de Sergi Alcázar “Vestigium” sobre las experiencias marginales del barrio de la Mina de Barcelona.
Esta exposición pertenece al circuito oficial del DocField.

 

Scamardi-Expo Sala Guadalquivir-Sevilla 2006

Scamardistudio-Expo Sala Guadalquivir-Sevilla 2006

La mostra di Barcellona arriva 11 anni dopo il successo di pubblico e di critica della prima edizione  dell’ originale progetto di contaminazione artistico-sociale dove fotografia, architettura, antropologia, psicologia, urbanistica e pittura, si incrociano nell’ esplosione di creatività e impegno sociale dei protagonisti. 

Risultati e riconoscimenti

Diario de Sevilla- Stefania Scamardi Todo es de color a pesar de la sombra 200o6

La consegna della chiave

Il risultato più ambito arriva nel 2007, con la “commovente” cerimonia civile di consegna della chiave a Lola che ha finalmente  la sua casa.

Stefania Scamardi-Expo Sala Guadalquivir Sevilla 2006

Il 1° premio One Vision

La fotografia LOLA-EN-CONTRALUZ rientra in questo  percorso di ricerca artistico-sociale e  vince il 1°premio nel concorso Europeo One Vision 2006.

LOLA-EN-CONTRALUZ.jpg

S.Scamardi-LOLA-EN-CONTRALUZ-One Vision 2006-1° premio europeo

Il libro

Frutto della ricerca è anche un bellissimo volume, arricchito da disegni  e illustrazioni di  interessanti pittori andalusi e pubblicato in collaborazione con la Regione  Andalusia, il Comune di Siviglia e La ONG Architettura e Impegno Sociale.

flores y cemento-Francisco Ortega

A.Gimenez-Bartlett-SERPENTI NEL PARADISO. L’Autunno dell’Ispettrice Delicado

 

 

“Quella mattina scoprii che mentre noi comuni mortali passiamo la vita a rovistare fra le miserie umane, altri si trovano comodamente insediati nella più completa felicità. In quale altro modo si poteva interpretare il quadretto che mi si parò davanti al caffè dell’ Avenida Diagonal dove mi aveva dato appuntamento Mercedes Enárquez?

Fin dal mio ingresso nel locale mi sentii inebriata da un aroma gradevolissimo: croissant appena sfornati, lieve sentore di sigarette light e un raffinato bouquet di profumi costosi. Era come entrare in un morbido letto dalle lenzuola di seta. Anche le sensazioni uditive erano puro relax: mormorii, qualche risata a bassa voce e una discreta musica d’ambiente…”C.5/142

Già dalla copertina di Serpenti in Paradiso  veniamo catapultati nell’ atmosfera frenetica di una Barcellona in fervida attesa del papa. La storia, ambientata nel quartiere Paradis, suburb alto borghese della città con belle case, ciascuna con una targa e un nome di fiore (paradisiaco davvero!), si svolge accompagnata dai preparativi per la visita del Sommo Pontefice.

Petra  è direttamente coinvolta, per garantire la sicurezza dell’ “idolo delle folle”… Stimolantee divertente  il rapporto con il cardinale Delli Martiri. Che duetti tra l’alto prelato e la miscredente Petra!

Ma il libro è un noir, dal  titolo bello e ricco di implicazioni e suggestioni. E allora dove è il delitto? dove il colpevole? quale il movente? chi investiga e come? 

L’autunno arriva inesorabile anche a Barcellona. Al ritorno dalle sue vacanze di quiete e fresco, nei laghi svedesi e nel sogno/attesa di vedere le anatre trasmigrare, l’ispettrice Petra Delicado, ancora tra le nuvole  e con negli occhi e nel cuore le tranquille lande nordiche, è chiamata a risolvere  un omicidio eccellente.

viale del tramontoUn avvocato, giovane, ricco, alto, biondo e bello, con moglie ricca e famiglia super, viene trovato morto accanto alla piscina della sua casa (il giudice suggerisce: scena da Viale del Tramonto, tra Billy Wilder e Gloria Swanson!) dove, la notte stessa del delitto, si sta svolgendo un party tra amici: tre coppie bene della capitale catalana. L’indagine comincia tra un mare di lacrime e di sconcerto. Nelle case e nelle vite dei protagonisti tutto è in  perfetto ordine, come nella pubblicità di qualche merendina famosa, eppure, dietro l’ apparenza dorata, “serpeggia” il male.

Gimenz-Bartlett non ci risparmia nulla: malati di Alzheimer; crisi coniugali; crisi esistenziali di donne in cerca della propria dimensione privata e sociale; vedove e zitelle di mezz’età allegre e ricche; immigrati più meno regolari; faide gitane e poliziotti trasandati; giudici cinefili; lotta con la solitudine, siparietti godibili con intrusioni nel privato della “gente di legge” ed altro ancora.

A ben guardare, già dalle prime battute dell’indagine è possibile cogliere dei particolari che aiutano  a svelare il mistero.
Il romanzo è un’ulteriore prova della grande capacità descrittiva di Gimenez-Bartlett e del sapiente studio della psicologia del personaggio femminile. La descrizione del mondo delle collaboratrici domestiche fa tornare alla mente Una stanza tutta per gli altri.

È piacevole anche il tono ironico di Petra verso tutto ciò che riguarda la religione e, soprattuto il clero. A tratti la scrittrice  indugia sui processi psicologici dell’ispettrice, ma nonostante ciò il romanzo ha un bel ritmo e si fa leggere con piacere. La narrazione in prima persona contribuisce all’effetto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: